Badelj: «Dobbiamo convivere con il Coronavirus»

«Sfortunatamente, il Covid fa parte della nostra vita quotidiana» ha spiegato in conferenza stampa il centrocampista del Genoa prima di Svizzera-Croazia

777
Badelj Genoa
Badelj in azione contro il Crotone (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Abbiamo nel Genoa molti giocatori infetti al Covid, ma sono fortunato ad essere rimasto negativo: con l’aiuto della nostra ambasciata ho avuto il permesso di entrare in nazionale, il che mi rende estremamente felice». Milan Badelj, centrocampista del Genoa, ha parlato in conferenza stampa prima dell’amichevole che si giocherà stasera (ore 20:45) allo stadio Kybunpark di San Gallo, tra la sua Croazia e la Svizzera. E proprio nella Svizzera si è registrato un caso di positività: è Xherdan Shaqiri, giocatore del Liverpool, che è asintomatico e sta bene. Badelj ha risposto a una domanda sul giocatore svizzero: «Sfortunatamente, il Coronavirus fa parte della nostra vita quotidiana con cui dobbiamo convivere fino a quando non verrà trovato il vaccino. Ora però dobbiamo prestare attenzione alla partita di domani. E al giocatore della nazionale svizzera, ovviamente, faccio i miei auguri e vorrei che si riprenda il prima possibile».

Il regista rossoblù è molto contento per il ritorno dei tifosi per le prossime due partite casalinghe di Nations League: «Finalmente giochiamo a Zagabria davanti al pubblico, l’ultima volta è stata a marzo dello scorso anno contro l’Azerbaigian. Attendiamo con impazienza il ritorno degli spettatori».

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.