Anti sciacallaggio: l’Esercito in supporto alla forze dell’ordine a Genova

Almeno cinquanta militari dell'Esercito, in turnazione giornaliera, in attività congiunta con Polizia e Carabinieri. Domani un tavolo tecnico per la fornitura di mezzi pesanti per la rimozione delle macerie.

695
Una sala operativa dell'Esercito (fonte: esercito.difesa.it)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Supporto alle operazioni anti sciacallaggio delle forze dell’ordine viene fornito, all’interno e nella adiacenze della “zona rossa” di via Enrico Porro e di via Fillak, a Genova, anche dai militari dell’Esercito. Almeno una cinquantina di uomini, del 2º Reggimento Alpini di San Rocco Castagnaretta (Cuneo), con turnazioni giornaliere operano nell’area interessata dal crollo di Ponte Morandi ma anche nelle strade del centro cittadino.

È di due pattuglie in turnazione quotidiana, formate da tre militari, la squadra in attività congiunta con il personale dei Carabinieri e della Polizia, per fornire una copertura completa nell’arco delle 24 ore. Gli “sciacalli”, infatti, potrebbero controllare le mosse delle pattuglie sperando in eventuali “buchi”, soprattutto nelle ore notturne, per poter agire indisturbati. Invece, il servizio anti sciacallaggio messo in campo consente di rendere vita dura ai malintenzionati e di dare maggiore tranquillità agli sfollati che non hanno potuto portare con loro i beni ritenuti più preziosi e necessari.

Domani, mercoledì 22 agosto, dovrebbe essere attuato un “tavolo tecnico” tra Esercito, Difesa, Protezione Civile e Questura di Genova per decidere quali e quanti automezzi pesanti fornire per lo sgombero dei detriti: autogrù, caricatori frontali, escavatori cingolati del 32º Reggimento Genio Guastatori di Fossano e del 2º Reggimento Genio Pontieri di Piacenza.

Un costante monitoraggio delle attività sul territorio genovese viene effettuato dal ComFop Nord (Comando Forze Operative) di Padova che provvede a tenere aggiornata in tempo reale la Sala Operativa di Roma, con periodici “flash-report” per aggiornare attimo per attimo il Generale di corpo d’armata Salvatore Farina, Capo di stato maggiore dell’esercito.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.