Aldo Spinelli a Tele Radio Stereo: «In questo momento difficile la contestazione a Preziosi è un errore»

L'ex presidente del Genoa: «Lui vuol cedere la società, ma credetemi, in questo momento non c'è nessun che vuol comprare, e sta facendo tutto ciò che è nelle sue possibilità»

4503
Aldo Spinelli presidente del Livorno ed ex patron del Genoa (Foto Gabriele Maltinti/Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Deluso dal Genoa? Quando manca un attaccante come Kouamé è chiaro che tutto si complica». Aldo Spinelli, ex presidente rossoblù e ora patron del Livorno, spiega ai microfoni di Tele Radio Stereo i motivi della crisi del Grifone: «Spero però che domenica riuscirà a conquistare qualche punto con la Roma» aggiunge. Spinelli ha voluto dire la sua opinione all’emittente romana sulla contestazione dei tifosi a Preziosi: «E’ un grande errore. Bisogna sostenere il Genoa: la Gradinata Nord è quella che può sostenere la squadra in un momento difficile come questo. Preziosi vuol cedere la società: ma credetemi, in questo momento non c’è nessun che vuol comprare, e lui sta facendo tutto ciò che è nelle sue possibilità. Occorre che i tifosi non siano l’uomo più in campo, ma tre uomini in più in modo da aiutare i giocatori che sono in netta difficoltà. E’ anche difficile che arrivino nuovi giocatori, quando una squadra è nelle ultime posizioni della classifica: prima vedono se ci sono alternative, poi negli ultimi giorni accettano di venire. Ciò vale sia al Livorno, sia al Genoa».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.