Addio ad Alfredo Pigna, celebre conduttore della Domenica Sportiva

Era un volto celebre della Rai: oltre alla conduzione del programma, il celebre giornalista era stato anche telecronista di sci. La triste notizia è stata data da Franco Zuccalà su Facebook

1352
Alfredo Pigna, seduto nella fila in alto al centro foto dal post Facebook di Franco Zuccalà)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Lutto nel mondo del giornalismo: addio ad Alfredo Pigna. Il giornalista napoletano aveva 94 anni ed era stato il celebre conduttore della “Domenica sportiva” alla Rai e telecronista di sci. Ne ha dato notizia delle sua scomparsa il suo amico e collega Franco Zuccalà su Facebook: «Se n’è andato anche Alfredo Pigna, giornalista di razza che prima scrisse e pi fece tv. Condusse la “Domenica Sportiva” egregiamente con questa squadra negli studi di Milano: eccolo in alto in mezzo a Franco Zuccalà e Aldo Giordani. In basso Elio Sparano, la regista Luciana Veschi D’Asnasch, Tito Stagno e Carlo Sassi».

Nella sua carriera in Rai, Pigna è stato telecronista di sci prima come vice di Guido Oddo, poi come telecronista dello sci alpino femminile (sua la telecronaca dell'”incredibile” oro di Paoletta Magoni a Sarajevo nel 1984), ed infine di quello maschile. Pigna ha raccontato i primi passi della “valanga azzurra” e quelli di Alberto Tomba sin dai primi successi nel 1987, passando per le storiche imprese ai giochi olimpici di Calgary del 1988 (doppio oro del campione bolognese). È stato anche sceneggiatore e amico personale di Dino Buzzati, e con lui ha scritto la sceneggiatura del film Il fischio al naso di Ugo Tognazzi tratto da un racconto dello scrittore bellunese. Sempre con lui ha firmato la sceneggiatura de Il Viaggio di G. Mastorna, progetto sempre sognato da Federico Fellini ma mai realizzato.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.
Alfredo Pigna (Foto PD da wikipedia)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.