ACG, lettera aperta a Preziosi: «Le chiediamo trasparenza e una squadra competitiva»

«Non meritiamo di finire come altre squadre di calcio, alcune da Lei stesso gestite»

5141

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Riceviamo e pubblichiamo una lettera aperta dell’ACG a Enrico Preziosi, che nel testo viene citato come “proprietario del Genoa CFC”. Lo scritto è uno sfogo sulla gestione e non soltanto sul 4-0 incassato al Meazza contro l’Inter all’esordio in campionato. Di seguito il contenuto della lettera dell’ACG.

LETTERA APERTA AL PROPRIETARIO DEL GENOA CFC

Non vogliamo entrare nel merito di una partita persa da almeno un mese, senza la possibilità o volontà di una programmazione negli acquisti di mercato.
Giustifichiamo i giocatori e l’allenatore, chiedendo comunque a loro il massimo impegno, anche e soprattutto nelle difficoltà.
Ci rivolgiamo alla Società e soprattutto a chi ricopre la carica di proprietario e Presidente, chiedendo fin d’ora massima trasparenza e di dimostrare, non più solo a parole, di costruire squadre competitive, perché siano dei Grifoni in campo e non pie speranze di numeri con segno positivo nei bilanci disastrati.
Abbiamo compreso la Sua mancanza di genoanità, ma non meritiamo di finire come altre squadre di calcio, alcune da Lei stesso gestite.

ASSOCIAZIONE CLUB GENOANI

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.