Il Principe: «Lottare per un posto in Champions è un traguardo inaspettato in partenza»

Il cannoniere Diego Milito è pronto ad affrontare la doppia sfida: domani Genoa-Udinese, che vale il quarto posto, e poi le gare di qualificazione ai Mondiali con la sua Argentina

22
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Principe, è pronto a sostenere la sfida del viaggio Genova-Buenos Aires e ritorno. Dopo la sfida Genoa-Udinese a Marassi che vale la conferma del posto in Champions League, prenderà il volo che lo porterà nella sua amata Argentina a raggiungere la nazionale guidata da Maradona. «Lottare per un posto in Champions con il Genoa? E’ una sensazione bellissima, un traguardo inaspettato in partenza. Altre squadre, come Fiorentina e Roma, hanno un’abitudine maggiore della nostra, ma a questo punto provarci non costa niente. Arrivare in Europa con il Grifone, qualunque sia la competizione, ci darebbe una felicità grandissima». Milito è entusiasta della convocazione nella selección biancoceleste: «Sono felice per il ritorno in nazionale. Ci attendono due gare difficili, lì ho sempre trovato un gruppo magnifico; gli attriti di cui a volte si parla restano fuori dallo spogliatoio. Maradona? Per noi argentini è più di un tecnico: è un mito e ha spalle larghe».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.