Gasperini: «Siamo in corsa per un traguardo prestigioso»

L'allenatore rossoblù sprona i suoi: «Dobbiamo crederci, anche alla luce di un calendario che ci permetterà  di giocare sei volte in casa e quattro fuori»

21
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

C’è anche lo zampino di mister Gasperini nell’importantissima vittoria del Genoa sul terreno del Cagliari. Il tecnico rossoblu, infatti, oltre a mandare in campo una formazione molto equilibrata, ha azzeccato i tre cambi, permettendo alla sua squadra di cambiare marcia. «In superiorità numerica ho giocato tutte le carte a mia disposizione per cercare di vincere la partita – ammette – e alla fine il risultato ci dà ragione. Non era facile contro un Cagliari ben messo in campo, determinato e ricco di valori, ma i miei ragazzi sono riusciti ugualmente ad aggiudicarsi la partita».

In attesa di conoscere i risultati delle dirette avversarie per la corsa Champions, Gasperini carica giocatori ed ambiente rossoblu. «A dieci giornate dalla fine siamo lì, in piena corsa per un traguardo prestigioso – sottolinea –  adesso dobbiamo crederci, anche alla luce di un calendario che ci permetterà di giocare sei volte in casa e quattro fuori. In altre parole, il nostro destino si giocherà a Genova. Quali sono i segreti di questo grande campionato? Beh, assieme alla società e alla tifoseria, nel corso degli anni abbiamo portato avanti un gran lavoro, ed ora ci troviamo in una posizione al di là delle più rosee aspettative. Non tutte le stagioni sono uguali: speriamo che questa si concluda regalandoci una grande soddisfazione».

L’ultima battuta è riservata al “Principe” Milito: «E’ stato molto sfortunato nella circostanza della traversa, ma le diverse palle gol che è riuscito a propiziarsi dimostrano che la sua condizione sta tornando quella migliore».

Claudio Baffico

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.