ESCLUSIVA PIANETAGENOA1893 – MAURIZIO IORIO: «Nella corsa per la Champions punto sul Grifone»

L'autore del gol nella semifinale della Coppa Uefa 1991-92, oggi opinionista Sky, ritiene che il gioco spettacolare del Genoa favorisce i rossoblù su Roma e Fiorentina per la conquista del quarto posto

19
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Spesso lo si vede aggirarsi per lo stadio “Ferraris”, vuoi per il lavoro di opinionista che ricopre, vuoi per l’affetto che ancora nutre nei confronti del Genoa. Maurizio Iorio, nonostante abbia vestito la maglia del Grifone a fine carriera, ha saputo farsi apprezzare da tifoseria e addetti ai lavori per doti come l’impegno e la generosità. Negli occhi e nella memoria resta però, soprattutto, quel gol realizzato ad Amsterdam contro l’Ajax nella semifinale di Coppa Uefa 1991-92, che tuttavia non bastò al Genoa per ottenere la qualificazione.

E a distanza di diciassette anni, il Grifone è di nuovo ad un passo da un traguardo europeo.

Il Genoa si sta rivelando la sorpresa più piacevole dell’intera serie A. Pensa che potrà davvero centrare un posto Champions?

«Credo proprio di si. Roma e Fiorentina dispongono di ottime individualità ma il Genoa, oltre a quelle, ha dalla sua anche un gioco spettacolare e molto efficace che alla fine potrebbe fare la differenza. I giocatori si intendono a meraviglia ed i meccanismi sono ormai consolidati. Dovessi indicare la mia favorita punterei proprio sul Genoa».

Il calendario presenta, però, ancora parecchi ostacoli. Il primo in ordine di tempo si chiama Udinese. Che partita prevede?

«Mi dispiace non poter assistere ad una gara che promette spettacolo. Genoa e Udinese giocano benissimo e sono sicuro che gli spettatori potranno godersi un pomeriggio di divertimento puro. Quel che mi piace di più di queste due squadre è la propensione a far la partita indipendentemente dall’avversario che si trovano di fronte».

Diversi giocatori del Genoa potrebbero a breve avere la chance di debuttare in nazionale. Il nome più caldo è quello di Salvatore Bocchetti. Lo reputa già all’altezza della situazione?

«Si tratta di un ragazzo molto giovane ma davvero forte. L’Italia, soprattutto in difesa, deve aprire un nuovo ciclo ed affidarsi ad elementi di sicuro affidamento. Bocchetti è uno di questi, ed il campionato che sta disputando ne è una dimostrazione lampante».

Infine un pronostico su Genoa – Udinese.

«E’ una partita aperta, tra due formazioni che giocheranno con l’obiettivo dichiarato di vincere. Il Genoa ha davanti a sé un’occasione storica, ma occhio all’Udinese, galvanizzato dal passaggio del turno in Coppa Uefa».

Claudio Baffico

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.