Il Genoa Primavera pronto al riscatto in casa contro il Verona

Sabato ad Arenzano i ragazzi di mister Sabatini cercheranno di vincere dopo l'eliminazione in Coppa Italia contro il Torino

53
La Primavera del Genoa dopo un gol (Foto Genoa cfc Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Cari Amici Rossoblù ben ritrovati! Mancano pochi giorni al S. Natale e, ieri, abbiamo quasi sperato (noi dal cuore rossoblù) che potesse accadere il Miracolo a Torino. E ci siamo andati vicini! L’esordio di Giuseppe Rossi con la nostra amata maglia poteva essere festeggiato addirittura con un gol su rigore, ma il buon Dio (o Babbo Natale) non aveva fatto i conti con il V.A.R. !!! Resta una prestazione che a me è parsa dignitosa (in campo tutte le nostre seconde lineee), che al buon Zio Balla è parsa buona e ricca di indicazioni ma che, a leggere le pagelle (con sole tre sufficienze: Lamanna, Omeonga, Galabinov), ai critici ha fatto un po’ storcere il naso.

Il miracolo sarebbe potuto avvenire anche ieri pomeriggio ad Arenzano, dove la nostra rappresentativa Primavera ha affrontato il Torino nella speranza di accedere alla semifinale di Coppa Italia, ma anche qui non è accaduto. La nostra formazione,  senza Altare al centro della difesa (e purtroppo il ragazzo ne avrà ancora per un po’), senza il leader Zanimacchia (anch’egli infortunato), senza Salcedo (convocato in prima squadra anche se, finora, aveva segnato solo due gol) ma, soprattutto , senza una punta forte che concretizzi le poche occasioni create, non riesce più ad essere quella mina vagante del campionato che era stata nella prima parte del Torneo. Risultato: 2-0 in favore del Toro (per altro ottenuto con 2 tiri da lontano con responsabilità purtroppo del nostro portiere) e tanti saluti alla semifinale (così come i saluti e i complimenti porti a Flavio Bianchi, punta  di proprietà del Genoa ma in prestito al Toro (come sarebbe venuto bene ieri…).

Ora Nostro Signore ( o Babbo Natale) ha ancora un giorno e due occasioni per dimostrare che ha un occhio di riguardo per i colori più belli del mondo! Sabato alle 14.30 ad Arenzano la Primavera affronterà l’Hellas Verona in un incontro che, se vinto, potrebbe far passare delle serene festività a tutto l’ambiente della categoria Primavera. Alle 15 (peccato per la quasi contemporaneità dei due eventi) il Genoa prima squadra avrà la possibilità di chiudere il cerchio malefico che lo ha avvolto dal 18 dicembre dello scorso anno, quando la ancora dolorosa sconfitta casalinga per 3-4 col Palermo diede inizio ad un ciclo bestiale che, appunto, speriamo i “nostri” siano capaci di concludere e far cessare. Non sarà facile, perché la Legge dei Grandi Numeri recita che noi non abbiamo ancora vinto sul nostro campo ma che il Benevento non ha ancora mai vinto in Serie A! Sarà una bella lotta! La squadra dovrà avere pazienza, testa fredda e piedi caldi, ragionare e cercare di segnare senza esporsi troppo. Speriamo bene! Noi non possiamo far altro che essere presenti al Tempio per poter apportare il nostro sostegno. In bocca al lupo a tutti e Buone Feste!!
Francogrifo 76
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.