Finale andata Coppa Italia: Roma-Genoa 2-1

Decisiva l'autorete di Amico nel secondo tempo: grifoncini in confusione, rischiano anche la terza rete. Eppure erano passati in vantaggio con El Shaarawi al 33°: adesso si spera di ribaltare il risultato nel match di ritorno del 9 maggio

37
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Genoa ha perso per 2-1 a Roma la finale di andata della Coppa Italia Primavera. Decisiva un’autorete di Amico al 63°: lo sfortunato difensore ha deviato in rete dal centro della sua area un cross del romanisa Florenzi. I grifoncini non si sono purtroppo ripresi dallo svantaggio: hanno anzi rischiato di incassare anche la terza rete. Un vero peccato, poiché sono state sciupate diverse occasioni da gol in una partita molto vibrante e spettacolare.

Eppure i ragazzi di Chiappino avevano iniziato bene la gara. Occasionissima dopo soli 56 secondi: Scotto si mangia un gol praticamente fatto, calciando sul lato destro di Frasca. Al 12° doppio salvataggio di Raggio Garibaldi su tiro di Tovalieri: sulla respinta arriva Scardina, ma il portiere rossobù si supera e para anche il secondo tentativo a rete. Al 18° Boakye raccoglie un cross e tira di poco al lato. I rossoblù passano in vantaggio al 33° con una gran botta del gioiellino savonese El Shaarawi (fino a quel momento in ombra e poco utile al gioco della squadra) da 20 metri che si infila alle spalle del portiere giallorosso Frasca che è rimasto completamente sorpreso. Al 46° è Crescenzi a sbagliare una favorevole occasione per la Roma, buttando al vento una palla vicino alla porta rossoblù. Il Genoa conclude il primo tempo in vantaggio. Pareggio al 58° di Pettinari, entrato dopo soli 58 secondi: il giallorosso sfrutta una corta respinta di Raggio Garibaldi su punizione di Brosco. Sei minuti dopo l’autorete di Amico. Adesso Chiappino dovrà meditare sugli errori dei suoi ragazzi e cercare di recuperare nella gara di ritorno il 9 maggio a Cogoleto: la rimonta è già riuscita in semifinale contro il Milan. Qualcuno spera che si giochi invece al Luigi Ferraris”: sicuramente la Gradinata Nord sarebbe piena e ben felice di sostenere ed eventualmente festeggiare la vittoria dei grifoncini.

Marco Liguori e Fulvio Banchero

ROMA-GENOA 2-1 (Primo tempo 0-1)

RETI: El Shaarawi (G) 33°, Pettinari (R) 58°, autorete di Amico (G) 63°

ROMA: Frasca, Bladen, Crescenzi, Brosco, Malomo, Massimo, D’Alessandro, Stoian, Scardina, Florenzi, Tovalieri. Allenatore: De Rossi

GENOA: Raggio Garibaldi, Grea, Signorini, Amico, Terigi, Ferraro, Costantini, Parfait, El Shaarawy, Scotto, Boakye. Allenatore: Chiappino

ARBITRO: Bietolino

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.