Chiappino: «Vittoria meritata, nel secondo tempo abbiamo dominato»

Il tecnico della Primavera rossoblù: «Abbiamo raggiunto maggior consapevolezza ed equilibrio all'interno della squadra»

1352
Chiappino Genoa Primavera
Luca Chiappino, tecnico della Primavera (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Finisce 1-2 la sfida di Primavera 1 tra SPAL e Genoa, con i rossoblù che si portano a casa non solo tre punti d’oro, ma anche il sesto risultato utile consecutivo. Al termine della vittoria ottenuta nel segno di Kallon e Besaggio, i microfoni di Pianetagenoa1893.net hanno raggiunto mister Chiappino.

Vittoria importante. Forse meglio il secondo tempo, dove siete riusciti a fare un’ottima gestione con la quale la Spal si è resa pericolosa solo in poche occasioni.

«Abbiamo iniziato la partita discretamente, ma siamo andati subito sotto con il rigore.  Questo ovviamente è stato un contraccolpo durato qualche minuto dove abbiamo fatto alcuni passaggi a vuoto e dove è stato bravo il nostro portiere. Dopo abbiamo provato a risistemarci e abbiamo fatto gol con Kallon. Da lì abbiamo gestito un po’ il primo tempo. Nel secondo abbiamo fatto nettamente meglio noi, al di là dell’occasione del gol abbiamo avuto alcune occasioni e rischiato relativamente. Nulla di particolare. La vittoria è meritata contro una squadra forte».

Sesto risultato utile consecutivo. Dopo i problemi iniziali, avete preso le giuste misure al campionato?

«Non è solo una questione di condizione fisica, anche perchè stiamo giocando ogni tre giorni e non ci si allena. Riposiamo e giochiamo. Abbiamo raggiunto maggior consapevolezza ed equilibrio all’interno della squadra. Abbiamo sistemato alcune cose. Siamo contenti, ma non possiamo sederci sugli allori. Dobbiamo iniziare a spingere e continuare la striscia positiva».

Ora la pausa prima della sfida con la Roma. Come vede questo stop dopo una tale striscia positiva?

«Lo stop è sempre una lotteria, soprattutto visto il periodo di forma. Però è anche giusto, perchè e da tanto che non abbiamo un giorno di riposo – prosegue Chiappino – Non riusciamo mai a scaricare con la testa e siamo sempre in tensione. Riposare un giorno o due non può che farci bene e permetterci di preparare in tranquillità la partita con la Roma. Questo non vuol dire avere un vantaggio. Dobbiamo continuare con la strada che abbiamo intrapreso, non mollare e dare il massimo ad ogni allenamento. Solo così possiamo continuare a fare prestazioni come quella di oggi e a fare risultato».

CLICCA QUI PER LEGGERE RISULTATI E CLASSIFICA DEL CAMPIONATO PRIMAVERA 1

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.