Lino Marmorato – Il Genoa ai Genoani

L'opinione sul Genoa del giornalista di Radio Nostalgia

35
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Genoa ai Genoani. Perché no? Anche Preziosi non si opporrebbe. Importante capire la differenza che ci sarebbe tra una proposta inerente i colori rossoblu e l’azionariato popolare in stile Barcellona o Real Madrid, con cui è anche solo improbabile mettere in piedi un paragone (clicca qui per saperne di più), nonché capire fino in fondo la grossa differenza che intercorre tra azionariato popolare e azionariato diffuso. Nessun paragone si potrà poi fare con realtà come quella del Bayern di Monaco, dove i piccoli soci sono affiancati da colossi come Allianz, Adidas e Audi.

In tempi non sospetti, alcuni mesi fa, scrivemmo che “i top club europei ricevono spesso sovvenzioni anche da privati, che essi siano soci o enti esterni, come gli sponsor. A livello di soci la statistica non è più stata aggiornata dal 2013, ma il club con più azionisti “popolari” al mondo rimane il Barcellona (223mila circa). A seguire Benfica, Manchester United e Bayern Monaco, che non scendono sotto i 150mila“.

L’azionariato popolare targato 2017 ricopierebbe comunque una dimensione che si era già vissuta negli anni ’70. Pippo Spagnolo ne fu l’artefice e fu portato avanti dall’avvocato Meneghini…CLICCA QUI PER LEGGERE E COMMENTARE TUTTO L’ARTICOLO SU BUONCALCIOATUTTI.IT

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.