Lino Marmorato – Conquistare il bottino

Il direttore di Buoncalcioatutti: "Tutto dovrà essere agevolato da un sacrificio corale. Con il rientro di Spolli al fianco di Biraschi e Zukanovic, senza dimenticarsi di Perin. "Saranno tre battaglie" come ha detto proprio 'Birascone' in questi giorni"

79
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La conquista del bottino contro la Viola è stato l’argomento settimanale a Pegli. L’altro, far rimangiare a molti cronisti in casa dell’Atalanta e davanti alle Tv di un Genoa già in vacanza. Contro la Fiorentina servirà un Grifone combattivo per brindare al rinnovo del contratto di Ballardini e ispirare Preziosi, probabilmente seduto in tribuna, sul futuro.

È arrivato il momento, oltre a raccogliere punti, di seminare anche reti. È la partita giusta per mettere da parte la scarsa lucidità offensiva sfruttando le occasioni nitide qualcuna, anche immensa, mal sfruttate non solo dagli attaccanti ma da tutto l’organico.

Sarà un’altra gara per il Genoa e i genoani sugli spalti da soffrire, una fortuna e un destino del Vecchio Balordo non rintracciabile solamente nella densità nelle zone nevralgiche del campo. Contro la Fiorentina si cercheranno sprazzi di manovra d’attacco ma tutto andrà sempre per la stessa strada che ha contraddistinto il campionato 2017/2018 dall’arrivo del tecnico ravennate: perfetta sincronia tattica, abilità nel creare una particolare densità e costringendo l’avversario a ricorrere alle corsie laterali.

 Tutto dovrà essere agevolato da un sacrificio corale con una difesa più convinta dei suoi mezzi, non solo con il rientro probabile di Spolli eletto non solo dai compagni e dai tifosi capo di dicastero della difesa. Se rientrerà Spolli sarà terzetto con…CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTO L’ARTICOLO SU BUONCALCIOATUTTI.IT

Lino Marmorato – Buoncalcioatutti

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.