Izzo, parla l’avvocato: “Ampi margini di riduzione della squalifica anche in appello”

Il legale: "Questa derubricazione è un risultato importantissimo per il futuro di Izzo"

43
Armando Izzo (Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Telenord ha intervistato l’avvocato Antonio De Rensis, difensore di Armando Izzo nell’ambito del calcioscommesse: “Partivamo da una posizione devastante, sei anni con preclusione della grazia: mai stata una richiesta così dura. Il quadro della DDA di Napoli ha distrutto Izzo. Il tribunale, con grande autonomia, ha accolto in toto le nostre tesi difensive: ciò comporta una riduzione del carico sanzionatorio e una grande apertura per il ricorso in appello, ci sono ampi margini di riduzione“.

L’omessa denuncia può capitare anche alla persona più brava del mondo, questa derubricazione è un risultato importantissimo per il futuro e l’immagine di Izzo. Non dimentichiamo che Armando è cresciuto in un contesto (Scampia) difficilissimo: da fuori sono tutti dei ‘cuor di leone’ quando si tratta di avere a che fare con i boss della Camorra” aggiunge De Rensis.

L’avvocato del calciatore aggiunge: “Il tempi dell’appello? Penso un mese, un mese e mezzo. La Procura ha iniziato a lavorare fin da subito, noi faremo lo stesso. É finito il primo tempo, non bisognava abbattersi e adesso non bisogna esaltarsi. La squalifica decorre da oggi, anche per l’appello“.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.