Giovanni Porcella: senso tattico+sacrificio=4 punti

L'opinione sul Genoa del giornalista di Primocanale

43
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Ripeto, il gol se il Genoa deve prenderlo, facciamoglielo fare dagli avversari senza regalare praterie e tremebonde uscite dall’area palla al piede. Ballardini ha portato subito questo. E vi pare poco? Con la Roma per un’ora il giochino ha reso: ordine, un po’ di grinta e qualche contropiede. Poi il gol di El Shaarawy ha fatto saltare il banco. Eppure il Genoa ha mantenuto la stessa identità. E’ rimasto lì e soprattutto non ci sono stati cambi della serie: dove sono tutti gli attaccanti che li faccio entrare? E vi sembra poco. Certo, poi un po’ di buona sorte ha fatto il resto. La follia di De Rossi ha regalato il rigore ai rossoblu’ che Lapadula ha trasformato. Già Lapadula, certo ha sbagliato pure un gol, ma intanto ha fatto casino, buono d’intende. Ha infiammato lo stadio e tutta la squadra lo ha seguito. Ci vuole anche questo quando ti sbatti nella fanghiglia degli ultimi posti. Un limite il Genoa però l’ha avuto e ha rischiato: non ha gestito la superiorità, è riemersa la paura e in tanti hanno avuto il braccino corto. Lì Balla deve lavorare ed infatti uscendo dallo stadio ci ha detto: calmi, calmi, la strada è lunga, ma intanto 4 punti sono qualcosa di reale dopo troppe settimane di calcio virtuale che ci siamo sorbiti.

Giovanni Porcella – Primocanale

CLICCA QUI PER COMMENTARE L’ARTICOLO SUL BLOG DI GIOVANNI PORCELLA

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.