Giovanni Porcella – Partenze pesanti avanti coi giovani

L'opinione sul Genoa del giornalista di Primocanale

30
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Come sempre le partenze al Genoa di giocatori importanti da un po’ di tempo vanno via o nell’anonimato e nel silenzio più imbarazzante o addirittura col codazzo di tifosi con i mano pietre da scagliare all’indirizzo dei ceduti. Loro, gli ultimi sono Pavoletti e Rincon, di sicuro vanno a guadagnare una certa cifra, vanno a stare meglio in club ambiziosi come Napoli e Juventus ma lasciano nelle mani del presidente Enrico Preziosi un altro bel paccone di milioni in plusvalenze. Sia chiaro, bravissima la società a puntare su Pavoletti mentre il Sassuolo l’aveva fatto marcire ai margini, o sullo svincolato capitano della nazionale venezuelana Rincon. Oltre venti milioni di surplus è un bel colpo per chi deve ricapitalizzare con tanto di caso Fondazione di cui parleremo a metà gennaio prima dell’assemblea programmata per il 21. Io saluto senza spargere veleni sia Pavoletti che Rincon che hanno fatto vedere gol, giocate e tanta grinta. Se Preziosi li ha ceduti significa che non poteva trattenerli e sebbene i conti siano in miglioramento mi pare di capire che sarà sempre così e quindi non è giusto nemmeno prendersela con chi se ne va. Sinceramente non mi va. Pavoletti poteva tacere ma non è l’unico. Si volta pagina e non è manco piu’ un esercizio accompagnato da polemiche, tutti si sono adeguati mostrando o rassegnazione o straordinaria capacità di analisi imprenditoriale tale da approvare dismissioni così pesanti. O peggio distacco. Preziosi però è bravo e punta sui giovani. Dopo il boom di Simeone ecco Beghetto, l’ho visto giocare molto bene nella Spal in un bel po’ di partite e pure Morosini. Certo Pavo e Rincon hanno un altro spessore però se non devi vincere nulla se non una decina di partite all’anno almeno, va bene anche così. Dipende cosa si aspetta la gente e se va bene alla Nord e a Juric allora mi taccio. Intanto in bocca al lupo ai nuovi arrivati e il bilancio si tirerà a fine gennaio. Buon Anno!

Giovanni PorcellaTratto da Grif House

CLICCA QUI PER COMMENTARE L’ARTICOLO SU PRIMOCANALE.IT

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.