Giovanni Porcella – Ora bisogna gestire il boom di Piatek

L'opinione del giornalista di Primocanale sul momento del Genoa e sulla situazione dell'attaccante

1463
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Juventus, Bayern Monaco, Dortmund, forse il Milan e chissà chi. Piatek non si ferma più, diventa il personaggio copertina del campionato e ora questo boom va gestito dal Genoa. Non sarà facile. Il fatto che la società rossoblù per ragioni economiche davanti a certe offerte decida di vendere i suoi giocatori, fa pensare che il polacco presto possa partire. Il presidente Preziosi che ha avuto il merito di vederlo e di portarlo subito al Grifone ha gia’ detto che “sarebbe folle pensare di vendere il centravanti già a gennaio”. Io gli credo, anche perché con altri 10 gol di qui alla fine del torneo il suon valore si moltiplicherebbe ancora e poi sono convinto che il presidente sia partito con la voglia di andare allo stadio senza stress. Già così Piatek vale almeno 25 milioni, quindi più avanti non può che crescere. Il procuratore è già in fermento e presto incontrerà il club per fare il punto della situazione. Dall’altra parte i tifosi sognano una stagione con qualche ambizione ma dimostrano maturità se sui social fanno intendere di non illudersi sulla permanenza, dopo giugno, di questo ragazzo di 23 anni. Ma con motivi logici ora si aspettano una cessione sì, ma di valore economico alto per chiudere il discorso legato all’indebitamento societario. L’attaccante per informazione ha un ingaggio di 450 mila euro a crescere fino al 30 giugno del 2022, un terzo in meno di Lapadula e cifra inferiore anche a quella di Favilli e dei portieri Marchetti e Radu.
Intanto la squadra ha messo molto fieno in cascina. Ora dopo il Parma la sosta e poi via con un tour con squadre forti da affrontare. Ma Ballardini sta trovando la quadratura del cerchio e sta provando a recuperare Sandro. La vittoria di Frosinone è stata importante per far capire che il gruppo c’è. E poi Kouamè è grezzo ma brilla. Umiltà e testa il Genoa deve gestirsi.

Giovanni Porcella – Grifhouse Primocanale.it

CLICCA QUI PER COMMENTARE L’ARTICOLO SUL BLOG DI PORCELLA

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.