Giovanni Porcella – Derby di Genova senza pace, ecco il trasloco last minute per la Nazionale

L'opinione del giornalista di Primocanale sul possibile spostamento della stracittadina da sabato 4 a domenica 5 novembre

76
Lo stadio Luigi Ferraris (Foto Gabriele Maltinti/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Aspettando l’ufficialità dello spostamento del Derby da sabato 4 novembre a domenica 5 alle 15, ancora una volta la stracittadina di Genova finisce nel tritatutto di una Federazione che fa e disfa alla faccia dei tifosi, quelli veri che sostengono ancora il carrozzone del pallone. Genoa e Sampdoria vengono spostati di peso da un giorno all’altro perché il presidente Federale Tavecchio e i suoi collaboratori si sono accorti oggi che c’è lo spareggio con la Svezia, decisivo per andare ai mondiali di Russia 2018, e quindi i calciatori azzurri che militano nella Juventus e nella Roma devono giocare al sabato per avere un giorno in piu’ da dedicare alla squadra di Ventura.

Sia chiaro, la Nazionale viene prima di tutto, ma che ci giocassimo il mondiale nelle due gare con gli svedesi lo si sapeva da un po’. I biglietti del derby sono gia’ in vendita da tempo e ora con un gioco di prestigio improvviso, anzi improvvisato, opla’, il derby cambia data.Rossoblu’ e blucerchiati rispondono per forza obbedisco, ma che figuraccia, l’ennesima. Neppure i calendari sanno piu’ fare. Resta il fatto che la partitissima tutta nostra tra Fiere di Sant’Agata, allerte, alluvioni e nevicate, da anni è un quiz, non piu’ una partita. E stavolta non c’entrano questioni di forza maggiore, ma di incapacità. Per questo scatta il trasloco last minute.

Giovanni Porcella – Primocanale

CLICCA QUI PER COMMENTARE L’ARTICOLO SU PRIMOCANALE.IT

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.