ESCLUSIVA PG – Borghi: “Il River Plate ha quasi convinto Alario a restare”

Il commentatore di Fox Sports: "Angulo è un vero numero nove, come Duvan Zapata"

46
Lucas Alario (Photo by Daniel Jayo/LatinContent/Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Genoa guarda con rinnovato interesse al mercato del Sud America. Da tempo il Grifone sta ragionando sull’opportunità di alcune operazioni di mercato da compiere tra Argentina, Venezuela e Uruguay. Terreno fertile di talenti, per antonomasia. Pianetagenoa ha intervistato in esclusiva Stefano Borghi, voce di Fox Sports, nonché grande pratico di calcio sudamericano.

Nella finale di Copa Libertadores è approdato il “Leicester dell’Ecuador”, l’Independiente del Valle: che impressione le ha fatto “El Tin” Angulo? É il giocatore più intrigante del mercato internazionale. Ha disputato una positiva Libertadores, segnando tanto e in svariati modi: ha solo ventuno anni e tanti margini di miglioramento. É a metà tra un prospetto e un giocatore pronto. Dal punto di vista tecnico è potente, fa reparto da solo, un vero numero nove che può ricordare per certi aspetti Duván Zapata“.

Quali sono, invece, i punti di forza di Wilker Ángel e dove può migliorare? Ha avuto una parabola significativa pur essendo un classe ’93. Addirittura debuttò minorenne. Dotato di una struttura fisica importante, è forte di testa tanto da regalare nel 2015 un campionato in extremis al Deportivo di Táchira. É ancora grezzo dal punto di vista tattico, questo potrebbe causargli qualche problema almeno all’inizio perché la Serie A resta un campionato estremamente tattico“.

Capitolo Lucas Alario: la situazione sembra bloccata per la presenza di un fondo internazionale.Proprio così, sono ormai il minimo comune denominatore del calcio sudamericano. Sono certo che prima o poi Alario arriverà in Europa; il Liverpool andò vicinissimo ma saltò tutto perché le TPO sono vietate in Inghilterra. Rispetto ad Angulo è un giocatore più maturo, ad esempio ha già vinto una Libertadores. Può arrivare al Genoa, tutto è possibile, ma credo che resterà ancora sei mesi al River Plate: i Millonarios lo hanno quasi del tutto convinto“.

Il Genoa segue con molto interesse Nahitan Nández del Peñarol: le sue caratteristiche sono quelle di Rincón?Simile al Generale, può fare il vertice basso in un centrocampo a tre come giocare a due in linea. Ho un vivido ricordo di quell’Uruguay Sub-20 della leva ’95: assieme a Mauro Arambarri, ora al Bordeaux, rubava l’occhio in una mediana dal sicuro avvenire. Nández è un centrocampista di passo, energico, ha una discreta cognizione offensiva pur essendo un giocatore d’equilibrio: volendo essere critici, nell’ultimo anno non è migliorato in proporzione alle aspettative, sfavorito altresì dalla deludente parte finale di stagione del Peñarol“.

Alessandro Legnazzi

RIPRODUZIONE DELL’ARTICOLO CONSENTITA SOLO PER ESTRATTO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE: WWW.PIANETAGENOA1893.NET

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.