Criscitiello: “Nel pantano del Ferraris, il Genoa ha perso da polli”

Il direttore di Tuttomercatoweb.com scrive nel suo editoriale: "Puoi prendere il pareggio ma mai devi perdere una partita così"

1733
Criscito e Allan (Foto Genoa cfc Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Nel suo editoriale su Tuttomercatoweb.com, Michele Criscitiello, parla anche della battaglia nella “piscina” del Ferraris tra Genoa e Napoli. Ecco il testo.

Il Napoli fa un salto nel fango. Paradossalmente, la squadra di Ancelotti si scopre operaia e quando c’è da inventarsi una vittoria lo fa nel pantano di Marassi. Ho letto da qualche parte che la partita di sabato sfata il mito del “su un campo così viene penalizzata la squadra più tecnica”. Scusate la bestemmia ma credo che, invece, sia il contrario. La squadra tecnica in campo era il Genoa. E non è un complimento. Le formazioni di Juric pensano sempre a giocare a calcio. E’ un bene ma, a volte, anche un male. Quella palla, sull’1-0, sarebbe dovuta finire fuori dal Ferraris e difendere il vantaggio come si fa sui campi di Eccellenza. Il Genoa ha provato a giocare come se fosse un manto erboso normale. E’ stato intelligente il Napoli che, anche senza Milik ma con Mertens, si è calato nella parte e ha sfruttato l’unica arma disponibile su un campo così. Inserimenti centrali dei centrocampisti e palle inattive. Il Genoa ha perso da polli. Puoi prendere il pareggio ma mai devi perdere una partita così. Complimenti al Napoli che indossa giacca e cravatta ai grandi appuntamenti ma sa indossare anche canottiera e pantaloncini se c’è da fare battaglia. Grande prova di maturità degli azzurri. Preziosi si starà mangiando le mani per il cambio in panchina. Farebbe bene. La media di Ballardini non era in discussione. Il Genoa aveva creato valore alla rosa e faceva punti. Juric è bravo e le sue squadre giocano a calcio ma cambiare per cambiare non porta quasi mai a nulla.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.