Prossima settimana decisiva per Simeone-Fiorentina

Stando a Gianluca Di Marzio, i viola incontreranno martedì l'agente del Cholito per sbloccare la trattativa

38
Il gol di Giovanni Simeone in Genoa-Lazio 2-2 del 2016-2017 (Foto Marco Rosi/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Da tempo interessata a Giovanni Simeone per la sostituzione di Nikola Kalinic, la Fiorentina potrebbe presto vivere 7 giorni bollenti in attesa del suo nuovo attaccante titolare. La news è riportata da Gianluca Di Marzio sul suo sito, che riporta come la prossima settimana sarà decisiva per vedere il numero 9 del Grifone sulla sponda dell’Arno. Martedì mattina infatti sbarcherà in Italia Leo Rodriguez, ovvero l’agente del giocatore, e la società viola allaccerà immediatamente i contatti al fine di limare gli ultimi dettagli in relazione al conclamato trasferimento. Inoltre anche il direttore generale dell’area tecnica della Viola, Pantaleo Corvino, sarà a pranzo con Rodriguez.

Il problema, semmai, riguarda la trattativa tra i due club. Se è vero che un matrimonio lo si fa in due, Genoa e Fiorentina si trovano in una crisi pre-matrimoniale che rischia di compromettere il buon esito dell’operazione. Preziosi non si smuove dalla sua richiesta di 25 milioni più bonus, Corvino al massimo arriverebbe a 20 più qualche milioncino di bonus. La forbice c’è, evidente, ma a 22 o 23 si potrebbe chiudere magari con un ampliamento della quota relativa a presenze e reti del giocatore. Come riporta infine Di Marzio, la Fiorentina è in pole position sul Torino la cui offerta resterebbe a quota 18 milioni ed è stata proposta qualche giorno fa. Quindi è certo Simeone in viola? Assolutamente no, perché al momento i gigliati sono in vantaggio ma le piste estere (Malaga e Villareal) non sono da sottovalutare. Anche perché il Cholito preferirebbe restare in Italia.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.