Lino Marmorato – Corto Circuito

Il direttore di Buoncalcioatutti: "In Lega qualcuno spera in un colpo di fulmine di Sky pronto ad accollarsi tutto il calcio italiano"

34
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Corto circuito nel calcio italiano se Mediapro entro il 22 maggio (fra una settimana) non tirerà fuori 1,2 miliardi. Una fideiussione vaga ballerina dopo che gli spagnoli hanno annunciato il ricorso alla sentenza del Tribunale di Milano sui diritti TV. Mediapro annuncia che stanno parlando con la Lega sulla garanzia, ma i club dai grandi ai piccoli si chiedono cosa ci sia ancora da parlare: c’è da pagare e basta.

La conferma è arrivata ieri dalla riunione in Lega: nessuna squadra si è presentata. Appuntamento per tutti il giorno 22 prossimo venturo, esattamente il giorno in cui scade il termine per la presentazione della fideiussione da parte di Mediapro.

Tanti sono i problemi da risolvere per il Commissario Malagò ma il corto circuito del tubo catodico non se l’aspettava. Anzi, dopo la firma dell’accordo per i diritti TV pensava che tutto fosse in discesa. In FIGC e Lega calcio adesso è tutto paralizzato con il ricorso annunciato da Mediapro. Tutto fermo per altre tre settimane. Tutto lascia – e non solo le società di calcio ma anche i telespettatori – in un clima di totale incertezza.

Malagò ogni volta che parla o rilascia interviste chiede sempre “buon senso”. Vocaboli che non fanno parte del gioco del calcio come chiedere in questo momento, senza la fideiussione spagnola, un passo indietro a Lega, Sky e Mediapro. Mediapro non ha fatto un passo indietro e…CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTO L’ARTICOLO SU BUONCALCIOATUTTI

Lino Marmorato – Buoncalcioatutti

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.