La morte del tifoso del Vicenza: un minuto di silenzio su tutti i campi

Decisone stabilita da Figc e Lega Nazionale professionisti

3
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La Federcalcio, d’intesa con la Lega Nazionale Professionisti, ha chiesto che in tutti i campi, prima dell’inizio delle partite, sia osservato un minuto di silenzio per rendere omaggio alla memoria di Eugenio Bortolon, il tifoso vicentino morto a Parma. Il silenzio sarà rispettato in tutte le gare del settore professionistico in programma, ovvero le nove partite della 37esima giornata di serie A, l’andata della Supercoppa di Prima divisione (Gallipoli-Cesena) e la prima giornata della Supercoppa di seconda divisione Varese-Figline. Sul sito del Vicenza, squadra di cui Bortolon era tifoso, il ragazzo è ricordato con le parole «Addio Eugenio» e un rettangolo nero per listare a lutto la pagina. «La partita più importante – si legge sul sito www.vicenzacalcio.com – si è interrotta nella notte. La Società Vicenza Calcio a nome della proprietà, dirigenti, staff tecnico e giocatori si stringe con sentimento di profondo cordoglio alla famiglia Bortolon per la tragica scomparsa dell’amato Eugenio, strappato drammaticamente alla vita tifando i colori della squadra del cuore». Anche il Parma Fc ha espresso sul proprio sito il cordoglio per la morte del giovane: «Il presidente Tommaso Ghirardi, proprietà, consiglieri di amministrazione, dirigenti, tecnici, calciatori, dipendenti e collaboratori tutti del Parma Fc – si legge – si uniscono al dolore della famiglia Bortolon e di tutti gli sportivi vicentini esprimendo le più sentite condoglianze».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.