Il Consiglio comunale di Genova approva la vendita del Ferraris

E' stata approvata con 25 voti a favore e 16 contrari il piano di dismissioni immobiliari in cui è incluso anche lo stadio

60
Ferraris Marassi stadio Genova Genoa
Stadio Luigi Ferraris
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Passo avanti verso la cessione del “Luigi Ferraris” a Genoa e Sampdoria. Il Consiglio Comunale di Genova ha infatti approvato con 25 voti a favore e 16 contrari (Movimento Cinque Stelle, Pd, Lista Crivello, Chiamami Genova)  l’adozione del piano delle alienazioni proposto dall’assessore al Bilancio Pietro Piciocchi, in cui è incluso anche lo stadio: l’operazione di vendita dovrebbe concludersi entro la fine di quest’anno.

Il piano di dismissioni immobili del Comune di Genova, nella parte riguardante lo stadio Ferraris
Il piano di dismissioni immobili del Comune di Genova, nella parte riguardante lo stadio Ferraris

Al momento non è stata inserita una valutazione dello storico e glorioso impianto sportivo, il cui valore farà lievitare il valore stimato di oltre 3 milioni calcolato nella tabella delle cessioni da Palazzo Tursi. Si attende per le prossime settimane la perizia svolta dall’Agenzia del Territorio: al momento c’è soltanto la proposta di circa 7 milioni avanzata da Genoa e Samp. La strada è però ormai tracciata: il Comune oggi ha manifestato la volontà di vendere lo stadio.

 

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.