Ecco perché il Genoa deve assolutamente vincere a Pescara

L'eventuale vittoria di domenica dovrà essere il viatico del Grifone per evitare che la gara del 14 maggio contro il Palermo si trasformi in uno scontro salvezza: i rossoblù dovranno presentarsi con 13 punti in più dei siciliani

29
Il gol di Darko Lazovic (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La partita di domenica prossima a Pescara è sulla carta per il Genoa la più abbordabile delle quattordici rimanenti e, conseguentemente, va assolutamente vinta. Ipotizzando che Juventus e Roma, finora sempre vittoriose in casa, confermino tale trend con il Grifone, si possono individuare negli altri undici come incontri più probabilmente “portapunti” quelli casalinghi con Bologna e ChievoVerona e quelli esterni con Empoli ed Udinese. Tutte le altre partite sono contro squadre attualmente in buone condizioni di forma, fatta eccezione per il Città di Palermo, sul campo del quale il Genoa si dovrà recare alla terzultima giornata.

Per evitare che quella partita sia uno “scontro diretto” per la salvezza, i rossoblù dovranno mettersi in condizione di avere al termine della XXXIV giornata almeno 13 punti di vantaggio sul Città di Palermo (l’unica squadra tra le ultime tre in classifica ad avere realisticamente chances di salvezza), il quale potrebbe fare l'”en plein” nelle ultime quattro giornate (trasferta a Verona, partita interna contro il Genoa, trasferta a Pescara ed incontro casalingo con l’Empoli). Il campionato del Genoa avrà nel finale le ostiche partite interne contro Internazionale e Torino (Urbano Cairo probabilmente non ha dimenticato il 2-3 casalingo subito dai suoi granata il 24 maggio 2009 contro il Genoa, che contribuì pesantemente a tenere lontana dalla Serie A per tre campionati la società da lui presieduta) inframmezzate dalla trasferta a Palermo per poi concludersi all'”Olimpico” giallorosso. Quindi sarà fondamentale “arpionare” domenica prossima il Delfino pescarese!

Stefano Massa

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.