Currò racconta Mario Fossati: presentazione del libro a Genova

Presentazione fissata per giovedì 7 giugno, dalle ore 18, alla Feltrinelli di via Ceccardi. Assieme a Enrico Currò ci sarà anche lo scrittore Franco Manzitti

334

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Sarà presentato alla libreria Feltrinelli di via Ceccardi a Genova il nuovo libro su Mario Fossati scritto da Enrico Currò. Appuntamento giovedì 7 giugno a partire dalle ore 18, ingresso libero. interverrà anche lo scrittore Franco Manzitti.

Enrico Currò in “Mario Fossati e la storia del giornalismo sportivo italiano” (Bolis, prefazione di Gianni Mura) traccia i sessantacinque anni di carriera di Mario Fossati (1922-2013), giornalista sportivo per “La Gazzetta dello Sport” (1945-56), “Il Giorno” (1956-82) e “La Repubblica” (1982-2010), sono un esempio di longevità professionale con pochi paragoni. Fossati resta un modello ineguagliato di giornalismo, non solo sportivo. La sua storia è anche un po’ la storia del giornalismo italiano e uno spaccato non irrilevante della storia dello sport, che lui ha saputo raccontare con passione, rigore e competenza.

Currò ha avuto il privilegio di incontrare a più riprese Fossati, amico fraterno di campionissimi come Peppino Meazza, Fausto Coppi, Walter Bonatti, e di farsi raccontare, nella forma di una lunga intervista intrecciata ad altre importanti voci del giornalismo italiano non solo sportivo, le vicende editoriali delle tre grandi testate nazionali. Da quegli incontri, e da un accurato lavoro di studio e ricerca, è nato il libro che è, insieme, un ampio e non convenzionale saggio sulla storia del giornalismo italiano degli ultimi sessant’anni e il ritratto di un uomo e di un giornalista che ha seguito, analizzato e raccontato lo sport soprattutto come fatto umano e tecnico.

Sulla base di questa sua sterminata passione, Mario Fossati ha costruito un rigoroso esercizio professionale che, pur attraversando epoche diverse, gli ha consentito di non invecchiare mai, di rimanere al passo con i tempi e molte volte, assai lucidamente, di prevederli.

Clicca qui per accedere all’evento creato su Facebook.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.