Buon compleanno “Tutto il Calcio Minuto per Minuto”: 58 anni ma non li dimostra

E' possibile riascoltare una selezione di radiocronache della mitica trasmissione Rai dal 1973 al 1986 in cui sono presenti dirette sul Genoa

90
Emozioni, ricordi, ma non solo nostalgia, anzi uno sguardo al futuro, alle nuove tecnologie, comunque nel rispetto della tradizione insieme alle voci che hanno accompagnato diverse generazioni di italiani. “Tutto il calcio minuto per minuto” – la storica trasmissione di Radio 1 Rai – ha festeggiato i suoi 58 anni di vita, un vero primato, rispolverando dall’archivio anche le radiocronache che hanno fatto storia e altre che hanno celebrato un’impresa particolare.
La voce narrante per eccellenza era quella di Enrico Ameri, famoso anche per i suoi “rimpalli di linea” dialettici con Sandro Ciotti. Il campo principale è ora affidato alla voce di Giovanni Scaramuzzino a cui Riccardo Cucchi ha passato il testimone. Un rinnovamento all’insegna della continuità anche nello studio centrale. Dopo Roberto Bortoluzzi, Massimo De Luca e Alfredo Provenzali, è ora Filippo Corsini a gestire i collegamenti con i vari inviati all’insegna della radiocronaca che corre alla velocità del pallone nel rispetto della lingua italiana, dei protagonisti, degli spettatori allo stadio e degli ascoltatori. E come diceva proprio Provenzali: “Nell’epoca della corsa ai diritti, non è male che qualcuno si occupi anche dei doveri”. Da cinquantotto anni “Tutto il calcio minuto per minuto” fa soprattutto questo.
E’ possibile riascoltare e scaricare una selezione di puntate di “Tutto il calcio minuto per minuto” sul sito Rai (clicca qui) dal 1973 al 1976 dove sono presenti numerose puntate in cui ci sono dirette sul Genoa: si ringrazia Angelo Petrelli dell’ufficio stampa Rai per la cortese segnalazione. Ve ne segnaliamo due: quella del 7 giugno 1981 (Genoa-Catania 3-1, uno dei risultati che portò il Grifone alla promozione in serie A) e quella del 16 maggio 1982 (Napoli-Genoa 2-2, salvezza per il Grifone e nascita del gemellaggio tra tifosi azzurri e rossoblù).
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.