Attentato a Manchester: illese moglie e figlie di Guardiola

Cristina Serra, la moglie del catalano, e le figlie Valentina e Maria erano presenti al concerto di Ariana Grande: fortunatamente tutte illese

38
Josep Guardiola, Man City (Photo by Ian MacNicol/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Secondo il Mundo Deportivo c’erano anche Cristina Serra, moglie di Pep Guardiola, e le figlie Valentina e Maria al concerto di Ariana Grande finito in tragedia ieri notte. Il quotidiano catalano aggiunge che i famigliari dell’attuale allenatore del Manchester City non avrebbero riportato ferite ma solo un grande spavento per l’attentato terroristico.

A ventiquattro ore dalla finale di Europa League (domani, ore 20:45, Ajax-Manchester United), la UEFA ha diramato un comunicato ufficiale:

La UEFA è sconvolta dall’attacco della scorsa notte a Manchester. Il nostro pensiero va alle vittime e alle loro famiglie.

Attualmente non ci sono informazioni specifiche da parte dei servizi di intelligence che potrebbero suggerire attacchi terroristici alla finale di UEFA Europa League a Stoccolma.

La UEFA lavora a stretto contatto con le autorità locali e con la Federcalcio svedese da molti mesi e il rischio terroristico è stato preso in considerazione fin dall’inizio del progetto. Inoltre, dopo gli attacchi dello scorso aprile a Stoccolma sono state implementate misure di sicurezza supplementari.

A causa delle rigorose disposizioni di sicurezza, la UEFA invita i tifosi ad arrivare allo stadio il prima possibile, poiché sono previsti controlli approfonditi agli ingressi che potrebbero ritardare l’accesso nell’impianto”.

Nell’allenamento odierno lo United di Mourinho si è raccolto in preghiera un minuto.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.