Abete: «Ingiustificabile la rissa in Torino-Genoa»

Il numero uno della Figc ha condannato la scazzottata al termine della gara. Il designatore Collina: «L'arbitro poteva fare ben poco». Anche il presidente Petrucci ha stigmatizzato l'episodio

3
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Ingiustificabile». Il presidente della Figc, Giancarlo Abete, ha così bollato e condannato la rissa scoppiata ieri al termine della partita Torino-Genoa. «La tensione ci può essere – ha proseguito Abete – ma nulla può legittimare quanto accaduto». Invece, il designatore Pierluigi Collina, ai microfoni del programma “La politica nel pallone” del Gr Parlamento, la scazzotata è stato qualcosa di «deprecabile»: ma l’arbitro Saccani «poteva fare ben poco». Collina ha concluso affermando che «non posso dire altro, perchè il giudice sportivo deve ancora prendere le sue decisioni».

Condanna anche dal presidente del Coni, Gianni Petrucci, che ha detto: «Cose del genere feriscono tutti». Secondo Petrucci: «E’ stato un episodio che va contro l’etica dello sport. C’e’ pero’ una federazione che deve decidere in autonomia, con i proprio organi giudicanti. Io aggiungerei solo caos al caos di ieri».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.