Serie C, è ufficiale, “errore tecnico”, Cuneo-Entella deve essere rigiocata

Accolto il ricorso presentato dai biancocelesti per l’errore dell'arbitro, che aveva ammonito due volte il giocatore del Cuneo Paolini, senza però espellerlo

405
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

In casa Entella c’era qualche timore (in questo campionato gliene hanno fatte di tutti i colori…) ma questa volta il Giudice Sportivo non ha avuto dubbi: errore tecnico dell’arbitro, Cuneo-Entella deve essere rigiocata.

La decisione alle 11 di questa mattina.

E’ stato quindi accolto il ricorso presentato dai biancocelesti per l’errore del direttore di gara, il signor Perenzoni di Rovereto, che nel corso della partita di mercoledì scorso aveva ammonito due volte (al 62’ e al 92’) il giocatore del Cuneo Paolini, senza però espellerlo.

Ricorso che era sacrosanto, visto che lo stesso arbitro ammesso subito al rientro negli spogliatoi l’errore della mancata espulsione, riportandolo nel referto.

Bella presa di posizione dell’Entella, che durante l’incontro tra società ed arbitri di martedì a Riccione, tramite il team Manager Gerboni, ha ringraziato il direttore di gara Perenzoni per la sua correttezza ed onestà.

Annullato quindi l’1-1, la partita dovrà essere ripetuta; insomma un recupero di un… recupero che si terrà presumibilmente nel prossimo mese di febbraio 2019.

Per l’Entella sarà la settima gara da recuperare, dopo il pasticcio federale estivo che l’ha vista suo malgrado coinvolta.

Ecco qui di seguito il testo ufficiale della sentenza di stamattina scritta dal Giudice Sportivo:

“Gara Cuneo-Virtus Entella del 28-11-2018.
Il GS letti gli atti ufficiali, esaminato il Ricorso presentato nei Termini dalla società Virtus Entella srl, RILEVA che: – nella gara in oggetto, al minuto 45 del secondo tempo, l’arbitro procedeva all’ammonizione del calciatore PAOLINI SIMONE N. 24 della società Cuneo, il quale era già stato ammonito al minuto 16 del secondo tempo; – come risulta dagli atti ufficiali nonché dalla distinta consegnata dall’arbitro alle società, come da prassi al termine della gara, alla predetta doppia ammonizione non ha fatto seguito la necessaria espulsione del calciatore; – tale mancato provvedimento ha creato un non superabile squilibrio nel potenziale tecnico delle squadre contendenti, negli ultimi 4 (quattro) minuti dello svolgimento della gara; tale situazione non permette di ritenere conforme alle regole il complessivo svolgimento della gara ed il risultato maturato sul campo; – risulta pertanto accertato l’errore tecnico da parte dell’Arbitro; TUTTO CIÒ CONSIDERATO DELIBERA di accogliere il reclamo presentato dalla società Virtus Entella srl e, conseguentemente, assume i seguenti provvedimenti:
1) annullamento del risultato conseguito sul campo di 1-1, quale riportato nel referto di gara redatto dall’arbitro;
2) ordine di ripetizione della gara in quanto non regolarmente svolta, demandando alla Lega di competenza la fissazione della data e dell’orario di svolgimento;
3) squalifica per una gara effettiva del calciatore Paolini Simone della società Cuneo 1905 sr; La tassa va restituita”.

Quindi giallo risolto. L’Entella resta a quota 18 in classifica a 5 punti dalla capolista. Ma con ben 5 gare da recuperare!

Franco Ricciardi

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.