Serie C, Cuneo-Entella: l’arbitro ammonisce due volte e non espelle, gara da rifare

Incredibile nel recupero di terza serie: la grave dimenticanza del direttore di gara costringerà i chiavaresi, che devono recuperare già diverse gare, alla ripetizione

1824
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

In questa Serie C 2018-19 da incubo accade l’impossibile. Non basta la tribolata e farneticante situazione creata in estate dalla Federazione con il caso-ripescaggi, si va ben oltre, con protagonista suo malgrado sempre la malcapitata Entella.

Andiamo con ordine. Ieri la squadra chiavarese è chiamata all’ennesima gara di recupero a Cuneo. Si gioca cavallerescamente, le due squadre si danno grande battaglia.

Dopo un primo tempo equilibrato, ad inizio ripresa i biancocelesti di Boscaglia passano meritatamente in vantaggio con Mota Carvalho.

Sembra che la partita a questo punto sia in mano all’Entella che si difende con ordine dagli attacchi dei padroni di casa, quando all’88’ un innocuo tiro del cuneese Celia va a sbattere contro Pellizzer e finisce sfortunatamente alle spalle del portiere biancoceleste: 1-1.

Disperazione in campo ed in panchina per i due punti gettati via in Zona Cesarini, al termine di una gara giocata bene dai chiavaresi.

Si va stancamente al recupero, con l’Entella rassegnata che decide, memore della gara di Siena, di accontentarsi di un punto.

E qui diventa protagonista il… fantacalcio: il direttore di gara signor Daniele Perenzoni, sino a quel punto autore di una buona prova, diventa suo malgrado protagonista.

Corre il 92’ quando il centrocampista del Cuneo Simone Paolini commette un inutile fallo al limite dell’area locale e viene giustamente ammonito.

Ma.. c’è un ma: il giocatore è già stato ammonito al 62’, e non viene espulso, nonostante le (incredibilmente) timide proteste dei biancocelesti.

A fine gara qualcuno fa notare la cosa all’arbitro, che candidamente (ed onestamente, bisogna dirlo) ammette ufficialmente il proprio errore; un errore tecnico incredibile a livello professionistico!

Ma cosi è… e l’Entella Chiavari ha immediatamente presentato regolare ricorso accompagnate da diverse testimonianze (ci sono anche un paio di video).

Il regolamento parla chiaro, ed oggi giovedì il Giudice Sportivo non omologherà la gara per errore tecnico dell’arbitro, ordinando la ripetizione della partita. Ma quando? L’Entella infatti deve già sostenere un intenso programma di recuperi sino a metà gennaio, per portarsi alla pari delle altre squadre che hanno mediamente giocato 5 partite in più.

Insomma, in questo tribolato (e reso ridicolo) campionato di serie C, piove sul bagnato…

Franco Ricciardi

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.