Play off serie B: il giudice sportivo respinge il ricorso del Palermo

Confermata la vittoria del Frosinone per 2-0. La squadra di Longo è promossa in serie A: tuttavia dovrà disputare due partite a porte chiuse e pagare 25mila euro per il lancio durante la partita di oggetti, alcuni dei quali hanno colpito un arbitro addizionale

243
Palermo Frosinone
Un'azione in Frosinone-Palermo (Tweet ufficiale Frosinone)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il giudice sportivo ha omologato oggi il 2-0 di Frosinone-Palermo con cui la squadra ciociara ha vinto i play off ed è promossa in serie A. Respinto dunque il reclamo del club di Maurizio Zamparini che voleva lo 0-3 a tavolino. Tuttavia, a causa del lancio durante la partita di oggetti (alcuni dei quali hanno colpito un arbitro addizionale) e di alcuni palloni per interrompere le azioni di gioco e per l’invasione a  fine partita il giudice sportivo ha disposto che il Frosinone paghi una multa di 25mila euro e dovrà disputare le prime due gare in serie A allo “Stirpe” a porte chiuse. Nel Palermo sono state inflitte 2 giornate di squalifica a Dawidowicz e una rispettivamente ad Aleesami, Dionisi e Jajalo. Maiello è stato multato con 10mila euro per lancio sul terreno di gioco di un pallone per interrompere lo prosecuzione del gioco.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.