Mondiali volley: grazie Azzurre per aver creduto sino alla fine

L'Italia gioca al massimo e cede soltanto al tie break nella finale contro la Serbia: grazie alla gran prestazione sono vice campionesse del mondo

362

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Le ragazze dell’Italvolley disputano una gran gara nella finalissima del mondiale a Yokohama (Giappone) e cedono soltanto nel finale a una Serbia apparsa superiore. Azzurre in vantaggio prima 1-0 e poi 2-1, ma con le slave sempre pronte a inseguire: poi l’epilogo nel quinto set conclusosi 15-13 per le avversarie. A buon diritto, grazie alla prestazione di buon livello possono essere chiamate vice campionesse del mondo. Ricorderemo la grinta del tecnico Davide Mazzanti, le schiacciate-bomba di Paola Egonu, i palloni deliziosi serviti da Ofelia Malinov, l’abilità di Lucia Bosetti, la grazia di Myriam Silla, la concretezza di Elena Petrini, la semplicità di Monica De Gennaro e il contributo di tutte le altre. Ma ci sarà sicuramente una rivincita tra quattro anni nella prossima edizione: le nostre giocatrici presentano un’età media giovane, attorno ai 22 anni. Ci sono dunque tutte le premesse per poter competere ancora ad alti livelli.

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.