Marco Travaglio: “Sacchi e Vicini mi davano fastidio e Antonio Conte mi dà strafastidio”

Sabato il direttore del Fatto Quotidiano tiferà per la Germania

98
Marco Travaglio (Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“Io ho sempre tifato contro l’Italia, tranne quella di Bearzot e quella di Zoff”. Marco Travaglio, direttore de Il Fatto Quotidiano, ha confessato ai microfoni di “Un Giorno da Pecora” su Radio2 di non amare per nulla non solo il ct Antonio Conte, ma anche altri allenatori azzurri del passato. “Guardo molto l’allenatore: Sacchi mi dava fastidio, Vicini mi dava fastidio e Antonio Conte mi dà strafastidio, perchè utilizza quella retorica che serve a far dimenticare i problemi seri per concentrarsi sulla nazionale. Poi riconosco che questi sono atleti che stanno facendo bene e con la Spagna hanno strameritato di vincere”.

Travaglio non ha dubbi: sabato tiferà per la Germania: “Non sono ottuso ma non provo alcuna passione da tifoso come quando, ad esempio, tifavo per la Juve. A me la Germania del calcio piace dal 1974, da quando sfondò l’Olanda di Cruijff, che credeva di aver inventato il calcio moderno. A me piace di più il calcio concreto e per questo preferivo la Germania”. Stoccata finale: “Meglio la Merkel di Conte? Se dovessi scegliere un premier in Europa a cui far governare l’Italia sceglierei sicuramente la Merkel”.

[embedcontent src=”videogazzetta” url=”http://video.gazzetta.it/travaglio-conte-mi-da-strafastidio-tifero-germania/eae95448-3f03-11e6-81fa-b4628e8cb99d”]

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.