Federsupporter diffida Dazn: “Le partite trasmesse non sono visibili o lo sono in maniera del tutto frammentaria”

L'associazione di tutela dei diritti dei tifosi: "Ne deriva che, in molti casi, quelle che dovrebbero essere delle dirette in tempo reale si trasformano in differite"

2096
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Riceviamo e pubblichiamo la diffida inviata oggi da Federsupporter a Perform, la controllante di Dazn, riguardo ai disservizi denunciati dai soci dell’associazione nelle trasmissioni delle partite.

Roma 11 ottobre 2018

Spett.le

PERFORM Group

info@performgroup.com

Oggetto: Denuncia di non conformità al contratto di vendita del prodotto “ trasmissione audiovisiva di partite di calcio in Italia”.

Federsupporter è un’Associazione costituita in Roma, il 25 gennaio 2010, per atto pubblico, avente come fine statutario quello della rappresentanza e tutela dei diritti e degli interessi diffusi e collettivi dei sostenitori sportivi, quali consumatori di spettacoli sportivi e piccoli azionisti di società sportive.

Essa è un tipico Ente esponenziale di diritti ed interessi superindividuali di una specifica ed omogenea categoria, quale quella dei consumatori e dei piccoli azionisti sopramenzionati, come tale riconosciuta dall’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive e da plurime Autorità giudiziarie, quali, per esempio, il TAR del Lazio ed il Consiglio di Stato.

Federsupporter è, altresì, membro di F.S.E. (Football Supporter Europe), Organizzazione che rappresenta i tifosi di tutta Europa e che, a questo titolo, è soggetto stabilmente interlocutore sia della Comunità e del Parlamento europei sia dell’UEFA.

Ciò premesso, nella mia qualità di Presidente pro tempore della suddetta Associazione, DENUNCIO quanto segue.

Numerosissimi nostri soci, abbonati alla Vostra Divisione Italiana DAZN streaming service, ci comunicano che le partite di calcio trasmesse dalla Vostra Divisione o non sono visibili affatto o lo sono in maniera del tutto frammentaria e/o con grave ritardo rispetto agli effettivi tempi di gioco.

Ne deriva che, in molti casi, quelle che dovrebbero essere delle dirette in tempo reale si trasformano in differite.

Pertanto, il prodotto da Voi commercializzato e venduto risulta non conforme al contratto di vendita.

Esso, infatti, non è conforme alla descrizione fattane ed alla qualità che viene presentata e garantita ai consumatori.

Esso, inoltre, non offre livelli di qualità e di prestazioni che i consumatori possono ragionevolmente attendersi, tenuto conto della natura e dell’utilizzo cui è destinato il prodotto, nonché non corrisponde alle dichiarazioni pubbliche sulle caratteristiche del prodotto stesso e sulla sua idoneità all’uso voluto dai consumatori, così come loro portati a conoscenza al momento della vendita.

Ne consegue che grava su di Voi la responsabilità, ai sensi e per gli effetti del vigente Codice del Consumo e di altre disposizioni di legge vigenti in Italia, di garantire, senza indugio e con immediatezza, le condizioni di conformità del prodotto al contratto di vendita.

In difetto, indicheremo ai nostri soci ed ai consumatori che si rivolgeranno a noi, acquirenti dell’abbonamento all’audiovisione di partite di calcio italiane trasmesse in esclusiva dalla Vostra Divisione italiana streaming service DAZN, di chiedere ed ottenere o una congrua riduzione del prezzo di abbonamento, in considerazione dell’uso del bene, o la risoluzione del contratto.

Quanto sopra, fatta salva la richiesta di risarcimento di danni, subiti e subendi, a causa della mancanza di conformità del prodotto venduto al contratto di vendita.

In attesa di sollecito riscontro, all’esito del quale ci riserviamo le conseguenti, ulteriori iniziative ed azioni, nessuna esclusa, nel frattempo, si porgono distinti saluti.

Il Presidente

Dr. Alfredo Parisi

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.