Due incendi a Pegli e Nervi: chiusa l’A10, molti sfollati

Colpite la zona di Sant'Ilario a Nervi e quelle di via Salgarie via della Pineta assieme alla Val Varenna

33
L'incendioa Pegli (Foto Primocanale)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Genova è circondata in queste ore da una serie di incendi da Levante a Ponente. Da ieri mattina i boschi sulle alture di Sant’Ilario a Nervi sono in fiamme: sono rientrate tredici persone sfollate in serata, riferisce Primocanale, perché le loro abitazioni erano lambite dal fuoco. Si sta pensando di evacuare un condominio in via Bettolo, nei pressi dell’ex ospedale di Nervi. E’ stata nuovamente chiusa alle 5.30 l’autostrada A12 tra Genova Est e Nervi: il traffico è congestionato sull’Aurelia. Nuovi focolai si sono sviluppati sul crinale che sale sul Monte Fasce. Colpita nelle prime ore di stamane anche la zona di Pegli: sgombrate alcune case nella zona di via Salgari e via della Pineta, interessate dalle fiamme assieme al crinale della Val Varenna. “C’è una situazione preoccupante per il vento: è stato convocato il Coc” ha spiegato l’assessore alla Protezione civile Gianni Crivello a Primocanale. I Vigili del Fuoco sono intervenuti nelle zone interessate: ma il vento ostacola le operazioni di soccorso e l’utilizzo degli aerei antincendio. Tuttavia poco fa si è alzato un Canadair per cercare di spegnere le fiamme a Pegli. Oltre 300 sfollati nel quartiere Orizzonte. Attivo il numero verde della Protezione Civile 800177797.

Alle 8.55 è stato riaperta l’autostrada tra Genova Nervi e Recco.

Inoltre c’è un incendio tra i boschi tra Andora e Cervo situati al confine tra le province di Savona ed Imperia. Le fiamme si sono pericolosamente avvicinate ad alcune abitazioni in località Rollo nel comune di Andora. Non si segnalano né feriti né evacuati. C’era già stato un primo incendio nella zona venerdì sera che aveva creato disagi.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.