Jurić: “In campo non molleremo un centimetro”

Il croato al sito del Genoa: "Stiamo costruendo la nostra identità"

53
Ivan Juric (Foto Genoa cfc)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Appassionato com’è di heavy metal, Ivan Jurić conoscerà sicuramente “Ride the sky” degli Helloween, pietra miliare del power metal. Per cavalcare il cielo, come cantava il gruppo tedesco nel 1985, è necessario costruire un’identità alla propria squadra: “Stiamo percorrendo questa strada proprio per diventare squadra difficile da affrontare. Ci sta che gli avversari possano dimostrarsi più forti, ma la nostra ambizione è diventare tosti e rappresentare lo spirito di un Genoa che in campo dà battaglia e non molla di un centimetro“.

E allora l’obiettivo è picchiare duro come la musica tanto amata dal tecnico di Spalato. “I valori umani sono importanti in un gruppo perché fanno superare le difficoltà – spiega Jurić al sito del Genoai giocatori stanno lavorando con impegno e i nuovi vanno aiutati a entrare nella mentalità di un ambiente che dà e pretende molto. Alcuni vanno rimessi a posto dopo stagioni non positive, ad altri va aumentata l’autostima“.

Come assolo finale, l’allenatore del Grifone si sofferma sul mercato: “Più che i club, spesso sono i giocatori a decidere il loro futuro. Obiettivi? Sono legati al valore della rosa a disposizione, alcune squadre fanno corsa a parte. La priorità per le altre è raggiungere la salvezza prima possibile“.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.