Infortunio Perin: la prima diagnosi dice trauma distorsivo

Domani il portiere rossoblù si sottoporrà ad esami specifici

59
Mattia Perin (Gabriele Maltinti/Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Le lacrime in panchina di Mattia Perin hanno fatto male, il giovane portiere rossoblù ha rivisto gli incubi di 9 mesi fa quando si ruppe i legamenti nella trasferta di Reggio Emilia contro il Sassuolo.

Perin ha abbandonato anzitempo il terreno del “Ferraris” dopo un forte dolore al ginocchio sinistro (l’ultima operazione è stata fatta a quello destro).

Il giornalista di Sky Sport, Angelo Mangiante, ha raccolto informazioni dopo le prime analisi. Si parla di trauma distorsivo del ginocchio, ma non è ancora chiaro se ci sono interessamenti ai legamenti.

Domani Perin si sottoporrà a più approfondite analisi. In bocca al lupo “

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.