Assemblea dei soci del Genoa deserta. Zarbano: “Dopo le cessioni non c’era bisogno di ricapitalizzare”

La prossima si terrà in Primavera per l'approvazione del bilancio

40
Il Museo (sede anche della Fondazione Genoa 1893) nel giorno dell'inaugurazione (Foto Genoa cfc)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Non si è tenuta l’assemblea straordinaria degli azionisti per la ricapitalizzazione del Genoa che si sarebbe dovuta svolgere nel pomeriggio al Museo. Secondo quanto riporta Primocanale le ultime plusvalenze derivanti dalle cessioni di Rincon e Pavoletti non hanno richiesto una ricapitalizzazione. L’amministratore delegato Alessandro Zarbano ha spiegato: “E’ il mancato quorum deliberativo e costitutivo. Si terrà nei prossimi mesi l’assemblea di approvazione del bilancio, d’altronde con le ultime cessioni non c’era fretta”. Tutto si aggiorna in primavera. I pochi piccoli azionisti presenti sperano in una maggior chiarezza e soprattutto una migliore posizione di classifica: soprattutto si vuol capire quale futuro avrà la Fondazione Genoa dopo che il presidente Preziosi ha dichiarato di voler riprendere il 25 per cento donato alla stessa Fondazione circa 10 anni fa.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.