Amichevole Italia-Albania per la solidarietà  a Genova: annullati biglietti omaggio

Sarà lo stadio ‘Luigi Ferraris’ di Genova ad ospitare martedì 18 novembre (calcio d’inizio alle ore 20.45) l’amichevole tra la Nazionale di Antonio Conte e l’Albania, il primo confronto ufficiale tra le due Federazioni, a 48 ore di distanza dalla sfida Italia-Croazia, quarto turno delle qualificazioni a EURO 2016 in programma a Milano.  La FIGC […]

35
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Sarà lo stadio ‘Luigi Ferraris’ di Genova ad ospitare martedì 18 novembre (calcio d’inizio alle ore 20.45) l’amichevole tra la Nazionale di Antonio Conte e l’Albania, il primo confronto ufficiale tra le due Federazioni, a 48 ore di distanza dalla sfida Italia-Croazia, quarto turno delle qualificazioni a EURO 2016 in programma a Milano.

 La FIGC ha scelto Genova, in accordo con le istituzioni locali, per manifestare la vicinanza e la solidarietà di tutto il mondo del calcio alla città colpita dalla grave alluvione dei giorni scorsi e al tempo stesso raccogliere fondi per offrire un sostegno concreto alla popolazione ligure. Numerose le iniziative già avviate: una quota degli introiti derivanti dai diritti televisivi della partita sarà devoluta per il ripristino delle strutture calcistiche dell’area di Genova, che verranno individuate di concerto con il Comitato Regionale della LND e l’Amministrazione locale; alla stessa causa sarà destinato l’equivalente economico del numero di biglietti omaggio che sono stati distribuiti in occasione della precedente gara disputata dalla Nazionale a Genova (Italia-Stati Uniti del 29 febbraio 2012); è stata inoltre richiesta alla RAI l’assegnazione di un sms solidale, con l’auspicio che venga attivato in occasione della partita, così da coinvolgere tutti i telespettatori nella raccolta fondi.

 Per l’occasione, sono stati annullati i biglietti omaggio: anche gli Azzurri che scenderanno in campo ed il Ct Conte parteciperanno all’evento acquistando il titolo di accesso, così come tutte le categorie coinvolte nell’organizzazione, dalle istituzioni ai partner commerciali. La FIGC, come in ogni precedente occasione, promuoverà una politica dei prezzi che consenta la più ampia partecipazione del pubblico, in particolare i tifosi e gli appassionati genovesi, con l’obiettivo di trasmettere tutto l’entusiasmo della famiglia del calcio a Genova.

 Nei giorni scorsi, inoltre, il calcio italiano si è già mosso per aiutare la popolazione genovese attraverso altre iniziative che stanno coinvolgendo, oltre alla Federazione, le Leghe e le componenti tecniche in un unico percorso: la Lega Serie A ha istituito un conto corrente, versando una somma iniziale di 200mila euro, al quale hanno aderito la Lega Serie B, la Lega Pro e la Lega Nazionale Dilettanti, che ha annunciato lo stanziamento di 150mila euro. L’Associazione Italiana Calciatori (AIC), attraverso i giocatori di Genoa e Sampdoria, ha aperto una sottoscrizione tra tutti i colleghi delle squadre di Serie A, B e Lega Pro per aiutare le persone colpite dall’alluvione. Anche l’Associazione Italiana Arbitri (AIA) e l’Associazione Italiana Allenatori (AIAC) si stanno attivando per una raccolta fondi, le cui modalità saranno ufficializzate nei prossimi giorni.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.