Mondiali Under 20: l’Italia cala il poker col Mali e vola in semifinale

Gli azzurrini del tecnico Nicolato battono 4-2 gli africani che hanno conteso la qualificazione sino al fischio finale. Il terzino del Genoa Antonio Candela non ha giocato

Pinamonti
La gioia di Pinamonti (Foto tweet ufficiale Nazionale Italiana)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

L’Italia ai Mondiali Under 20 in Polonia cala il poker col Mali e accede alla semifinale. Il 4-2 finale non tragga in inganno: è stata una dura battaglia con gli africani che hanno conteso la qualificazione sino al fischio finale. Il terzino del Genoa Antonio Candela non ha giocato.

Gli azzurrini del tecnico Nicolato sono partiti subito a gonfie vele: in vantaggio con un autogol di Koné al 12′, si sono trovati in superiorità numerica per l’espulsione di Diakité, autore di un brutto fallo su Pellegrini. Il Mali non si demoralizza per la situazione avversa e acciuffa il pari con Koita, servito da un gran colpo di tacco da Koné. Nel finale due occasioni per gli azzurrini con Pellegrini e Gabbia e una clamorosa per Koita con gran parata di Plizzari. Nella ripresa arriva subito il 2-1 di Pinamonti: ma il Mali non si arrende. Camara sigla il 2-2. Poco dopo un errore del portiere maliano perde il pallone e stende Pinamonti che cercava di soffiarglielo: quest’ultimo trasforma il penalty e l’Italia torna in vantaggio. Frattesi di testa infila il gol del 4-2. Nel recupero Plizzari para un calcio di rigore a Koita: l’Italia passa il turno.

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.