Nations League: Italia arrembante, ma mancano i gol per battere il Portogallo

Gli azzurri dominano per gran parte della gara, ma non riescono a trovare le reti che avrebbe dato loro le speranze per la qualificazione al turno successivo: lo 0-0 finale premia gli ospiti

413
Insigne in Italia-Portogallo (Foto Vivoazzurro twitter)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La Nazionale azzurra gioca finalmente una partita gagliarda e mette alle corde il Portogallo, spinta dai 73mila tifosi del “Giuseppe Meazza” a Milano. E’ mancato purtroppo il gol che avrebbe regalato agli uomini del Ct Roberto Mancini una vittoria importante: il successo per 2-0 avrebbe costretto gli ospiti a vincere contro la Polonia. Invece i portoghesi con il loro catenaccio (quasi senza contropiede) conquistano uno 0-0 che li porta alla fase successiva della Nations League. Resta, come già visto contro la Polonia, il problema del gol. Mancini dovrà lavorare tanto su questo. Da sottolineare i fischi di gran parte dei tifosi contro Bonucci: i milanisti non hanno dimenticato il suo voltafaccia che lo ha riportato alla Juventus.

Italia tambureggiante dopo soli pochi minuti dal fischio d’inizio: Insigne tira un missile respinto dal portiere Rui Patricio in tuffo, poi Immobile spara alto a pochi passi dalla porta. Al 7′ gran tiro dal limite di Florenzi che si perde di poco sul fondo. Il monologo azzurro prosegue: al 35′ ghiotta occasione innescata da Verratti che serve in area Immobile. Il tiro dell’attaccante è miracolosamente deviato in angolo da Rui Patricio in uscita. Corre il minuto 37: punizione battuta da Insigne sulla parte destra del fronte d’attacco, colpo di testa di Bonucci che dà l’illusione del gol, ma il pallone termina sull’esterno della rete. Il primo tempo si conclude col Portogallo non pervenuto.

Nella ripresa la musica non cambia. Nei minuti iniziali, Verratti serve Biraghi: quest’ultimo pesca in area Chiesa che lascia partire un tiro che viene ribattuto da Fonte, a portiere ormai battuto. Il ritmo degli azzurri sia affievolisce e Mancini cambia Immobile con Lasagna. Intanto al 77′ il Portogallo ha la sua occasione tanto per far capire che c’era: gran tiro dal limite di Carvalho e risposta in tuffo di Donnarumma che devia il pallone. Nel finale, su azione di calcio d’angolo, colpo di testa di Pellegrini però centrale e pallone bloccato da Rui Patricio.

Accetta i statistics, marketing per visualizzare questo contenuto.

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.