Balotelli: “Attenzione al Costa Rica”. Prandelli: “Barzagli e Buffon migliorano”

Alla vigilia di Italia-Costa Rica, si sono presentati in conferenza stampa allo stadio Arena Pernambuco di Recife, Cesare Prandelli e Mario Balotelli. Queste le loro dichiarazioni principali riprese da Tuttomercatoweb.com: Prandelli, come arriva l’Italia a questa partita? “Sono mesi che sappiamo del calendario. Abbiamo seguito con particolare interesse questa squadra: è molto ben organizzata e […]

18

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Alla vigilia di Italia-Costa Rica, si sono presentati in conferenza stampa allo stadio Arena Pernambuco di Recife, Cesare Prandelli e Mario Balotelli. Queste le loro dichiarazioni principali riprese da Tuttomercatoweb.com:

Prandelli, come arriva l’Italia a questa partita? “Sono mesi che sappiamo del calendario. Abbiamo seguito con particolare interesse questa squadra: è molto ben organizzata e conosce a memoria il proprio sistema di gioco. È una squadra molto temibile e per noi sarà un partita particolarmente difficile”

Balotelli, cosa pensa della Costa Rica? “Abbiamo visto i video, sono una squadra molto buona e dobbiamo rispettarla, cercando di dare il 200% in campo”

Prandelli, cosa la preoccupa della Costa Rica? “Conosce molto bene il sistema di gioco ed ha tre giocatori davanti molto bravi, quindi c’è preoccupazione”

Prandelli, Buffon e Barzagli sono recuperati? “Fino a domani non possiamo dire chi giocherà perché viviamo ora dopo ora per capire se questi piccoli infortuni sono stati recuperati. Ieri Barzagli ha avuto qualche piccolo problema, oggi stava bene, vedremo domattina: se avrà meno dolore giocherà. Buffon ha fatto gli ultimi tre allenamenti, ha ancora un po’ di gonfiore, se la reazione dopo l’allenamento di oggi sarà buona, giocherà”

Balotelli, come stai? “Sto vivendo il momento molto tranquillamente, non ho pressioni: vorrei andare avanti il più possibile in questo Mondiale e fare più gol possibili. Ma l’importante è che la squadra vinca e vada avanti. Il matrimonio? Non c’entra niente con il Mondiale, ci sarebbe stato comunque. Un Mondiale è più importante di un Pallone d’Oro o di una Champions, quindi è normale che ti scatta qualcosa”

Balotelli, ti piace il nuovo ruolo? “Basta che giochi…”

Prandelli, che pensa del clima della città? “I lavori allo stadio sono terminati, è uno stadio molto bello. Sapevamo di trovare questi gradi e questa umidità: siamo pronti, non abbiamo scuse ed il clima non ci spaventerà più. Ci spaventano le squadre, quelle che sanno alzare il ritmo, quindi le squadre sudamericane, che stanno dimostrando più esplosività rispetto a quelle europee. Ci sarà da soffrire e domani dovremo accentuare ancora di più la nostra idea di gioco”

Balotelli, ti ha sorpreso il Costa Rica? “No, sapevo che il Costa Rica era una squadra molto forte, così come lo era l’Uruguay”

Balotelli, cosa farai nel tuo futuro? “Penso al Mondiale, quello che verrà dopo, vedremo… Non so niente…”

Prandelli, cosa pensa dei tanti gol segnati? “Era in previsione perché certi falli tattici non si possono più fare e questo è un bene per il calcio. Le squadre che si stanno organizzando in maniera veloce possono controbattere, altrimenti ti devi organizzare diversamente nella fase offensiva”

Prandelli, cosa pensa dell’eliminazione della Spagna? “Non entro in merito, ma sono convinto che tra due mesi sarà ancora una delle squadre più forti del Mondo. Forse ha pagato un campionato stressante e la finale di Champions League”

Balotelli, senti che possa essere il tuo Mondiale? “Spero che sia il Mondiale dell’Italia, non di Mario. Spero di dare un buon apporto e non mi interessa di essere vicino a grandi star, perché alla fine vince la squadra. Io voglio vincere il Mondiale, non essere una star”

Balotelli, che pensi delle avversarie di questo Mondiale? “Io guardo le partite per divertimento, mi piace guardare il calcio. Chi arriva in finale non è un problema: l’importante è che ci arriviamo noi”

Balotelli, pensi di essere pronto per il Pallone d’Oro? “È il sogno di tutti, ma non mi interessa adesso”

Prandelli, cosa pensa di Campbell? “È un attaccante moderno, che sul primo controllo si può orientare per cercare la profondità degli altri attaccanti. É molto interessante, perché sa trovare la porta anche da fuori area”

Prandelli, se sarete qualificati, farete turnover con l’Uruguay? “Siamo abituati a pensare una cosa alla volta. Domani, al termine della gara faremo i programmi, sperando che siano programmi belli”

Prandelli, pensa che domani ci saranno i time out? “Oggi, abbiamo fatto delle simulazioni: alle 13.20 c’erano 29 gradi e 57% di umidità, poi, qualche minuto dopo. gradi erano quasi 40 e l’umidità era salita al 70%. Per questo, i time out li dovrebbero fare sempre”

Prandelli, Balotelli può essere l’arma in più di questa Italia? “In questi quattro anni in certi momenti era l’arma, in altri non doveva venire ai Mondiali. L’importante è che lui sia concentrato e che faccia quello che ha fatto nell’ultima gara sotto il profilo dell’intensità di gioco. Lui è uno delle 23 risorse, può essere importante, può essere decisivo, ma, come nell’ultima gara, non si deve gestire”

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.