VIDEO, correva l’anno 1991: il Genoa liquida la Dinamo Bucarest al Ferraris

Il Grifone superò con un netto 3-1 i rumeni grazie a una doppietta di Aguilera e Branco

1185
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Attraverso il sito ufficiale, il Genoa ricorda la vittoriosa partita contro la Dinamo Bucarest nei sedicesimi di finale nella mitica partecipazione alla Coppa Uefa 1991-92. Ecco il racconto.

L’incasso fu di un miliardo e mezzo delle care, vecchie lire. Il 23 ottobre del 1991, stagione di grazia griffata Coppa Uefa, e di sangue che pompava all’impazzata nei cuori dei ‘veci’ genoani, dentro il catino del Ferraris non ci stava uno spillo. Tutto esaurito. Undici grifoni sostenuti dal tifo di 40mila ‘belve’. Un mare di torce nella Nord. E lo striscione “Una Fede, un Mito, un Amore infinito” che prendeva mezzi Distinti tra gli olè alla lettura delle formazioni. Non resteranno gli unici. Dopo la notte del trionfo con l’Oviedo, a Marassi il Genoa del mago Osvaldo Bagnoli, ispirò altri versi per la continuazione della parabola. Venite, fratelli. Andata del secondo turno. In faccia alla Dinamo Bucarest si abbattè la voglia matta di una squadra, di un club, di una città. Bastava accendere la miccia.

E la miccia l’accese il più piccolo di tutti. Stop di petto in corsa per controllare un lancio verticale di 40 metri, zac, Pato Aguilera che tira fuori la faretra e la piazza con un rasoterra micidiale, rubando il tempo al gemello del gol Tomas Skuhravy. Il gigante boemo si rifece di lì a poco, scalando il cielo per l’assist del raddoppio a Branco, appostato al limite dell’area piccola. Squadre al riposo. Non c’è due senza tre, succede. Rigore sotto la Nord, e il Pato che spiazza il portiere e lo manda a casa con il torcicollo. E poi. Poi uno sfortunato autogol di Gianluca Signorini rese meno amaro il viaggio del team rumeno. Non ce ne fu però anche al ritorno. In mezzo ai disagi di una trasferta, anzi di un mondo che non esiste più. Doppio vantaggio. Poi due a due. Avanti Genoa.

Genoa – Dinamo Bucarest 3-1
Reti: Aguilera al 15′, Branco al 22′ del p.t., Aguilera, su rig., al 14′, Signorini (aut.) al 43′ del s.t.
Genoa: Braglia, Ferroni, Branco, Eranio, Caricola, Signorini, Ruotolo, Bortolazzi, Aguilera, Skuhravy, Onorati. All.: Bagnoli.
Dinamo Bucarest: Stelea, Kadar, Pana M., Mihali, Dobos (Atomulesei dal 19′ della ripresa), Matei, Munteanu, Gerstenmajer, Cheregi, Pana C., Moga (Scinteie dal 28′ della ripresa). All.: Halagian.
Arbitro: Sundell (Svezia)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.