Olimpico giallorosso: una maledizione che dura da sempre per il Genoa

In 31 partite contro la Roma, il Grifone ha rimediato 27 sconfitte e quattro pareggi

18
Roma-Genoa 4-0 1953 - Galli prova ad intervenire, ma il pallone calciato da Pandolfini entrerà in rete senza che nessuno lo tocchi (Foto tratta da Almanaccogiallorosso.it)
Correva l’anno 1953. Si diceva che lo stadio Olimpico capitolino portasse sfortuna alle squadre romane. Progettato in prospettiva dei giochi del 1960 venne inaugurato nel maggio del 1953 in occasione di un Italia - Ungheria vinta 3-0 dai fortissimi magiari di allora, la mitica aracnyaspat (squadra d’oro) dei vari Puskas, Kocsis, Czibor.
In campionato fu teatro delle residue due partite, Lazio- Juventus e Roma-Spal terminate rispettivamente col successo juventino ed un pareggio. Tanto bastava affinché il detto popolare non fosse proprio campato in aria. Ma a tutto ci sarebbe stata una giusta contraria davvero allucinante che avrebbe chiamato in causa proprio il Genoa, la più antica società calcistica italiana. 

La stagione 1953-54 inizia il 13 settembre e vede il Genoa neo promosso ospite proprio della Roma nel nuovo impianto. Dopo appena 25 minuti siamo già....sul 3-0 per i giallorossi, altro che maledizione! E’ ben vero che in Grifone può imprecare la sorte avversa. La prima rete è un maldestro autogol del mediano Gremese con conseguente infortunio muscolare del portiere Gualazzi che rimane inutilizzato per il resto della gara. Allora non erano ammesse sostituzioni. Seguono le reti di Carletto Galli (bellissimo il suo colpo di testa al volo) e di Pandolfini. Nel finale una rete dell’esordiente uruguayano Ghiggia sancisce il 4-0 finale che.....sfata definitivamente l’Olimpico romano dalle dicerie. Sarà ancora maledizione ma tutta di stampo genoano. Da quell’infausta data sino ai giorni nostri il Genoa è stato ospite in campionato nell’impianto del Foro Italico in ben 31 occasioni, rimediando 27 sconfitte e soltanto 4 pareggi. 
Chi legge potrà obiettare che nella stagione 1989-90 il grifone usci vincitore nella sfida romana contro i giallorossi (1-0 con rete di Pato Aguilera), ma la gara ebbe come teatro lo stadio Flaminio. Pure in Coppa Italia stessa musica: quattro sfide all’Olimpico e altrettante sconfitte. Un clamoroso successo per 5-2! Nel 1962 ma, guarda caso, al Flaminio. La puntata numero 32 in programma mercoledì prossimo non sembra quella adatta a sfatare il tabù soprattutto per il momento magico dei capitolini, ma questo incantesimo dovrà primo o poi rompersi!

Tabellino dell’incontro
Roma, 13 settembre 1953
Roma - Genoa 4-0
Gremese aut. 18', Galli 22', Pandolfini 25', Ghiggia 87'

Roma: Moro, R.Venturi, Cardarelli, Celio, Grosso, A.Venturi, Ghiggia, Pandolfini, Galli, Bronee, Bettini

Genoa: Gualazzi, Melandri, Becattini, Acconcia, Cattani, Gremese, Dalmonte, Larsen, Seratoni, Bennike, Toncelli

Arbitro: Agnolin di Bassano del Grappa 

Marco Colla