Il Genoa festeggia il compleanno di “Flipper” Damiani

L'attaccante ha disputato tre stagioni con la maglia del club più antico d'Italia negli anni '70: erano gli anni del Grifone di Fossati e Simoni, Pruzzo e Damiani, Onofri e Girardi, Arcoleo e Gorin

375
Oscar Damiani (Foto Genoa cfc)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Attraverso il sito ufficiale, il Genoa festeggia il compleanni di Oscar Damiani. “Flipper”, ora diventato un famoso agente di calciatori, ha disputato tre stagioni con la maglia del club più antico d’Italia negli anni ’70.

Finte e controfinte. Dribbling ubriacanti nel menù della casa. Il piatto forte? Le serpentine sulla fascia. Destra, di rigore. Come il piede. Il 15 giugno del 1950 nasceva a Brescia Oscar Damiani. Professione attaccante. Nome d’arte “Flipper”. Nelle giornate di luna buona, una scheggia impazzita. Dura mettergli un freno. In rossoblù dal 1976 al 1979, 39 reti in 97 gare ufficiali. Gli anni del Genoa di Fossati e Simoni, Pruzzo e Damiani, Onofri e Girardi, Arcoleo e Gorin. Due stagioni in Serie A, una in B. Di gol celebrati sotto i tuoni della Nord. Capo-cannoniere nel torneo cadetto, 17 reti, nella stagione 1978-79.

Nella Hall of Fame dei giocatori entrati nella storia del club di calcio più antico in Italia. Maglia d’ordinanza la n° 7, poi la 11. Stampo di ala col vizietto del gol. Ricordi romantici appesi all’immaginario collettivo. Campione d’Italia con la Juventus, prima di vestire la maglia del Grifone. Di lana. Come usavano una volta. Con il logo, pardòn, lo scudetto cucito con ago e filo, dalla stessa parte. Le presenze in Nazionale a impreziosire il curriculum. Appese le scarpette, un’altra vita di successo. Una nuova carriera nell’ambiente calcistico. Una marcia in più.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.