Correva l’anno 2017: nell’unico precedente in Serie A al Ferraris il Crotone strappò il pareggio al Genoa

Ai gol di Simeone e Ocampos risposero Ceccherini e Ferrari

76
La gioia di Ocampos dopo il gol del 2-1 in Genoa-Crotone del 22 gennaio 2017 (Foto Paolo Rattini/Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Domenica 22 gennaio 2017 il Genoa, che proveniva, dopo la vittoria per 1-0 di giovedì 15 dicembre 2016 nella prosecuzione dellincontro interno con la Fiorentina sospeso al 27’ del 1° tempo per impraticabilità di campo domenica 11 settembre, da quattro sconfitte consecutive in Campionato (quelle interne per 3-4 contro il Città di Palermo e per 0-1 contro la Roma inframmezzate dallo 0-1 esterno contro il Torino e seguite dall’1-4 in trasferta contro il Cagliari), ricevette il Crotone, «fanalino di coda» con soli 9 punti dopo 20 partite (ne avrebbe poi realizzati 20 nelle ultime 9, sorpassando all’ultima giornata l’Empoli e salvandosi dalla retrocessione in Serie B con 34 punti in classifica).

Simeone esulta dopo il gol dell'1-0 in Genoa-Crotone del 22 gennaio 2017 (Foto Paolo Rattini/Getty Images)
Simeone esulta dopo il gol dell’1-0 in Genoa-Crotone del 22 gennaio 2017 (Foto Paolo Rattini/Getty Images)

Alla fine del 1° tempo i padroni di casa passarono in vantaggio al 42’ con un diagonale di destro del centravanti argentino Giovanni «el Cholito» Simeone jr., scattato sul «filo del fuorigioco» ed imbeccato da un passaggio filtrante del ghanese Isaac Cofie. Nella ripresa il Crotone segnò due reti quasi identiche all’8’ e al 28’, su calci di punizione dalla tre quarti di destra di Andrea Barberis deviati sul settore opposto dell’area di rigore di testa da Federico Ceccherini: il primo si infilò nell’angolino destro della porta difesa da Eugenio «il pararigori» Lamanna; il secondo colpì il palo sinistro prima di essere ribadito in rete da una conclusione di sinistro dell’altro difensore centrale, Gian Marco Ferrari.

Gian Marco Ferrari segna il 2-2 del Crotone (Foto Paolo Rattini/Getty Images)
Gian Marco Ferrari segna il 2-2 del Crotone (Foto Paolo Rattini/Getty Images)

Subito dopo la prima rete i «pitagorici» sfiorarono il 2-1 due volte con Marcello Trotta (tiro alto sulla traversa al 9 e girata di sinistro che sfiorò il palo sinistro, colpendo l’esterno della rete all’11’) e una con Barberis (calcio di punizione respinto di pugni da Lamanna al 13’), prima di subire il raddoppio genoano su calcio di rigore (tirato sulla sinistra di Alex Cordaz, gettatosi dall’altro lato) dell’argentino Lucas Ariel «la Mole» Ocampos (il quale, giunto alla sua ultima partita con il Genoa prima di passare al Milan, aveva strappato di mano il pallone al macedone Goran «Goghi» Pandev, che, dopo esserselo procurato per una spinta di Ferrari, voleva incaricarsi della trasformazione) al 20’ e sfiorare due minuti dopo il tracollo, quando Simeone jr. calciò di sinistro a quattro metri dalla linea di porta alto sulla traversa il pallone servitogli dalla destra con un forte rasoterra dal brasiliano Edenilson.Andrade dos Santos.

Un centinaio di tifosi rossoblù, delusi dalla prestazione della squadra, circondò dopo il termine dell’incontro il pullman del Genoa e nei susseguenti tafferugli con la polizia tre agenti riportarono lievi contusioni.

Genova, domenica 22 gennaio 2017, Stadio “Luigi Ferraris”, ore 15,00

Genoa-Crotone 2-2 [XXI giornata del Campionato Italiano di Serie A]

Spettatori: 19mila circa

Arbitro: Mariani di Aprilia (ROMA)

Marcatori: nel 1° tempo Simeone jr. (G) al 42’; nel 2° tempo Ceccherini (C) all’8’, Ocampos (G) su rigore al 20’, G. M. Ferrari (C) al 28’

Genoa (3-4-3): 23 Lamanna; 5 Izzo, 8 Burdisso I, 24 Muñoz; 2 Edenilson, 94 Cataldi, 30 L. Rigoni I jr. (dal 30’ del 1° T.: 4 Cofie), 93 Laxalt; 22 Lazović (dal 16’ del 2° T.: 27 Pandev), 9 Simeone jr., 11 Ocampos (dal 34’ del 2° T.: 51 Pinilla). All.: Jurić.

Crotone (4-4-2): 1 Cordaz; 22 Rosi, 17 Ceccherini, 13 G. M. Ferrari, 31 Sampirisi; 6 Rohdén, 28 Capezzi, 18 Barberis, 12 Stoian (dal 29’ del 2° T.: 87 Martella); 29 Trotta, 11 Falcinelli. All.: Nicola.

Stefano Massa

(membro del Comitato Ricerca e Storia del Museo della Storia del Genoa)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.