Correva l’anno 1937: esordio in A per l’Atalanta al Ferraris contro il Genoa

Gli orobici pareggiarono 0-0 contro i rossoblù, recriminando per le diverse occasioni non finalizzate

96

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

L’Atalanta sta disputando il suo 56° campionato in serie A dall’istituzione del girone unico e lunedi prossimo a Marassi giocherà la partita numero 1976 nella massima categoria, Perchè queste cifre? Per il semplice fatto che siamo andati a curiosare dove e quando la Dea ha fatto il suo esordio nel calcio che conta. Sorprendentemente abbiamo scoperto che il vernissage atalantino è coinciso con la prima giornata nella stagione 1937-38 il cui esordio è avvenuto proprio al Ferraris contro il fortissimo Genoa di quell’epoca. Perchè fortissimo? Il Grifone, che per motivi politici era denominato Genova 1893, quando la stampa di allora definiva quella rossoblu la “squadra genovana”, era davvero una formazione di alto livello, in grado di lottare sia per lo scudetto che per un posto in Europa (disputò diverse edizione della Mitropa Cup, massima manifestazione continentale dell’epoca).

Il presidente Culiolo si avvaleva della conduzione di Mr Garbutt con elementi del calibro di Bigogno, del duo uruguayo Figliola e Servetti, di Scarabello e di Perazzolo. La sfida contro la matricola bergamasca sembrava avere l’esito già scritto in partenza. Ma nel calcio nulla è scontato, Un Genoa abulico e forse a corto di preparazione non andò oltre lo 0-0 contro la squadra orobica determinando la prima vera sorpresa del torneo, Anzi, sarebbero stati gli avversari a recriminare. Un paio di conclusioni della prima linea atalantina vennero sventati con parate da campione da Manlio Bacigalupo il numero uno rossoblù.

Ma destini diversi avrebbe riservato il seguito del campionato per le due squadre. L’Atalanta ballò una sola estate; sarebbe finita penultima con 16 punti, punteggio altamente insufficiente. Il Genova 1893 disputò un grande campionato. Conseguì fra gennaio e febbraio 7 vittorie consecutive (le sette stelle dell’orsa maggiore, le definì un quotidiano) ed alla terzultima giornata era ancora in corsa per il titolo tricolore. Guastò tutto il solito Bologna, autentica maledizione dell’epoca, che passò al Ferraris per 3-1 e il Grifone si sarebbe dovuto accontentare del terzo posto a tre sole lunghezze dai vincitori, l’Ambrosiana Inter. Da quel momento fino ai giorni nostri il Genoa non avrebbe mai più lottato per il titolo, il decimo scudetto.

Tabellino dell’incontro

Genova 12 settembre 1937

Genoa – Atalanta 0-0

Genoa: Bacigalupo, Agosteo, Vignolini, Genta, Bigogno, Figliola, Arcari III, Perazzolo, Fasanelli,Scarabello, Marchionneschi

Atalanta: Borgioli, Ciancamerla, Simonetti, Pastorino, Barcella, Bonilauri, Bolognese, Cominelli, Savio, Bonomi, Fornasari

Arbitro: Conticini di Firenze

Marco Colla

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.