Correva l’anno 1898, il racconto del primo scudetto del Genoa

Centoventi anni fa il Grifone diventava campione d'Italia

223
La formazione del Genoa che vinse il primo campionato italiano nel 1898

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Ecco il racconto del primo campionato italiano vinto dal Genoa l’8 maggio 1898, tratto dal sito ufficiale del club più antico d’Italia che festeggia i 125 anni.

Si pagava 0,25 lire in mattinata per accedere al Velodromo Umberto I° di Torino, nei pressi dell’Ospedale Mauriziano, a margine dell’Esposizione Internazionale per il cinquantenario dello Statuto Albertino. I palchi erano in vendita a una lira per la finale. L’incasso fu di 197 e 150 centesimi. Il Genoa dei pionieri scese in campo in maglia bianca, nel primo campionato nazionale istituito dalla Federazione, che il club contribuì a fondare con altre poche consorelle sparite dai radar. Premi in medaglie, oro e argento. E la famosa Coppa Challenge ritrovata dalla Fondazione Genoa, messa in palio dal Duca degli Abruzzi Luigi Amedeo Savoia.

Tra eliminatorie, banchetti a base di panini, dolci e finale, la squadra capitanata da Spensley sbaragliò dopo una giornata interminabile la concorrenza torinese, alzando al cielo il primo trofeo assegnato nella storia del nostro calcio. Tra i pali giocò Baird. De Galleani e Ghigliotti i terzini. Spensley eccezionalmente in mediana con Pasteur e Ghiglione. Gli attaccanti Leaver, Bocciardo, Dapples, Bertollo e Le Pelley. Nell’ultima partita il Genoa andò in vantaggio nel primo tempo, poi fu ripreso dall’Internazionale. Nonostante un uomo in meno, nel supplemento dei venti minuti rimanenti, il Grifone trovò il guizzo con Leaver. Fine delle ostilità. Inizio della leggenda.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.