Prandelli: «Genoa sempre in partita, ma dobbiamo migliorare»

Un punto e tanti sbadigli. Cesare Prandelli guarda il bicchiere mezzo pieno, i cinque risultati utili consecutivi, ma è consapevole che il suo Genoa può fare di più sul piano del gioco.

2138
Prandell
Cesare Prandelli con il medico sociale Piero Gatto (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Zero delusione, ma la consapevolezza di dover fare meglio. Mister Prandelli ha analizzato lo scialbo 0-0 di Verona nella consueta conferenza stampa post partita. Ecco le sue dichiarazioni raccolte dai colleghi di Radio Nostalgia. «Due squadre che hanno interpretando la partita più sul pian agonistico che tecnico. Potevamo gestire meglio la palla,ma  siamo stati in partita perchè non abbiamo sofferto nulla e potevamo sfruttare meglio 3-4 ripartenze finalizzandole meglio. Dobbiamo lavorare molto, in settimana lo facciamo, in partita è più complicato perchè  inizia a subentrare  qualche preoccupazione. Sanabria non ha avuto problemi in partita, ma si è allenato poco: quando un giocatore come lui non si allena per 2-3 giorni perde d’intensità. Secondo me per avere una fase offensiva più efficace dobbiamo far meglio a centrocampo, palleggiando meglio e cercando l’ampiezza e la profondità. Mi aspettavo un Chievo così aggressivo sulle seconde palle, siamo stati bravi a leggere la loro ricerca della profondità. Loro la cercano sempre, hanno fatto male anche a grandi squadre in questo modo, noi siamo stati bravi a non concedergli palle gol. Non c’è delusione, assolutamente no, questi risultati aiutano a crescere perchè siamo stati in partita. Dal 2015 il Genoa non faceva 5 risultati utili consecutivi, oggi non abbiamo preso gol, guardo gli aspetti positivi di questa partita. Dovevamo sfruttare meglio le 4-5 ripartenze che abbiamo avuto».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.